Forever. E’ ai nastri di partenza l’81ª edizione del Masters Tournament (6-9 Aprile) che avrà come consueta splendida cornice l’Augusta National GC, il percorso voluto da mitico campione Bobby Jones ad Augusta in Georgia. Tra i 94 giocatori dell’élite mondiale ammessi alla gara ci sarà Francesco Molinari, che rientra dopo essere stato costretto al ritiro nel WGC Dell Match Play per un incidente al polso.Farà da prologo al Masters il tradizionale Par 3 Contest (5 Aprile), a metà tra gara e festa.Grande favorito Dustin Johnson, da poco numero uno mondiale e reduce da tre successi consecutivi: nel Genesis Open e in due prestigiosi eventi del WGC (Mexico Championship e Dell Match Play). Avversari quelli di sempre che poi, almeno in teoria, sono gli altri nove top ten del World Ranking, nell’ordine, Rory McIlroy, Jason Day, Hideki Matsuyama, Henrik Stenson, Jordan Spieth, Justin Thomas, Rickie Fowler, Adam Scott e Alex Noren. .Difende il titolo Danny Willett, che dall’inizio dell’anno ha perso sei posizioni nella classifica mondiale (da 11° a 17°) e che ha stentato molto. Meritano credito, tra altri possibili protagonisti, Phil Mickelson, Bubba Watson, Patrick Reed, Zach Johnson, Jim Furyk, Sergio Garcia, Martin Kaymer, Justin Rose, Louis Oosthuizen e Charl Schwartzel, anche costoro reduci da prestazioni altalenati, mentre c’è attesa per il giovane Jon Rahm, l’autentica rivelazione degli ultimi dodici mesi.Quanto a Francesco Molinari, era in un forma quasi ottimale prima dell’infortunio e quindi la sua prestazione dipenderà soprattutto dalle condizioni del polso destro.
Saranno in gara 37 membri dell’European Tour, 18 Masters Champions, 30 vincitori di Major e 39 giocatori di Ryder Cup. Il montepremi è di 10.000.000 di dollari. Nei major sarà superato dall’US Open (15-18 luglio) con 12.000.000 milioni di dollari e dal PGA Championship (10-13 Agosto) con 10.500.000 dollari, mentre sarà più basso ($ 8.450.000) quello dell’Open Championship (20-23 Luglio).