Chi guarda a Wall Street scommetta sui grandi gruppi delle infrastrutture, sui manifatturieri e sui finanziari che dovrebbero avvantaggiarsi della permanenza di Obama alla Casa Bianca per altri quattro anni. Prima di vedere un reale rimbalzo del mercato azionario americano, però, bisogna capire quali misure correttive saranno adottate per evitare il fiscall cliff, il burrone fiscale costituito da oltre 600 miliardi di dollari in aumenti di tasse e tagli di spesa in cui rischiano di cadere gli americani da gennaio. A prendere il polso all’economia Usa sono gli analisti del Credit  Suisse che consigliano di puntare su colossi come Caterpillar, John Deere, Visa e Mastercard, per tutti il giudizio è “comperare” (buy). Proprio lo spettro delle tasse peserà sul dollaro, con un rapporto euro/dollaro che dovrebbe restare in area 1,35 sia a 3 mesi sia a 12 mesi. Lo studio si sofferma infine sulle  materie prime: il Credit Suisse prevede che nei prossimi 12 mesi l’oro si attesterà a  1.850 dollari l’oncia.

Wall & Street



      
      
Tag: , , , , , , , ,