Può il battito d’ali di una farfalla in Brasile causare un uragano in Texas? Fisici e matematici non hanno mai risposto a questa domanda fornendo prove che resistano a ogni ragionevole dubbio, ma gli economisti e, soprattutto, i gestori di fondi azionari credono che ogni minimo evento, sommandosi ad altri accadimenti di per sé poco significativi, finisca nel complesso per cambiare il corso della storia.

Le elezioni italiane non sfuggono all'”effetto farfalla”. E così Eric Yik-Chung Chow, manager dell’hedge fund cinese Value Partners, ha deciso di proteggersi e ha comprato – rivela Citywire Globalopzioni put sull’indice Ftse-Mib. Si tratta di contratti che danno diritto a vendere titoli legati al nostro indice di Borsa qualora il suo valore diminuisca. Chi li compra scommette su eventuali ribassi.

Un gestore di un fondo azionario che punta sull’Italia “deve” comprare put sul Ftse-Mib per non trovarsi scoperto se il mercato calasse improvvisamente. Ma perché le compra un hedge fund cinese che probabilmente non conosce le nostre società? Semplice. L’indice Msci China ha registrato le maggiori flessioni a maggio in occasione delle elezioni in Grecia e Francia. E chi si scotta con l’acqua calda ha paura pure di quella fredda.

Si spiega anche in questo modo l’andamento altalenante di Piazza Affari questa mattina. L’ottimismo iniziale, che ha generato un rialzo superiore all’1%, è durato poco. Fino alla chiusura dei seggi bisogna fare i conti con la volatilità.

Wall & Street

Tag: , , , , , , , , , , , , ,