Paperone investe con l’iPad

Gli italiani, anche quelli con maggiori disponibilità economiche, hanno sempre meno tempo e voglia di recarsi nelle filiali o negli uffici della propria banca di riferimento e così il private banking arriva su iPad. Ad affidarsi ai prodotti della Mela è Cesare Ponti, la banca del gruppo Carige che soddisfa i capricci dei “Paperoni”, che lancia un progetto di consulenza live a distanza. Il servizio può essere utilizzato da pc, iPad e iPhone scaricando l’app “ioPonti” che consente al cliente di prenotare un incontro, in teleconferenza, accedendo online all’agenda del proprio private banker.  Il servizio, ha detto  l’ad di Banca […]

  

La Borsa batte la crisi con le proteine

Dopo un 2012 positivo, il settore del biotech dovrebbe proseguire la crescita anche quest’anno. A dirlo è  Swiss & Global Asset Management, gruppo elvetico del risparmio gestito con 87,4 miliardi di franchi in gestione a fine settembre, evidenziando tra i fattori trainanti sia i numerosi  nuovi farmaci  in procinto di arrivare sul mercato,  oltre il 60% dei quali allo studio proprio di imprese del biotech, sia i circa 1.500 prodotti attualmente in fase di test clinico. Puntare sulle bioteclogie potrebbe quindi risultare  una scelta vincente per chi vuole investire in Borsa.  Swiss & Global Asset Management si attende in particolare una crescita […]

  

Un estintore contro l’inflazione

La crisi finanziaria mondiale e la recessione economica  che ne è derivata hanno costretto le  Banche centrali a misure d’emergenza dal punto di vista della politica monetaria. Tutto questo – nota la società di risparmio gestito M&G – implica una tacita modifica del mandato delle banche centrali stesse che potrebbe avere come conseguenza una nuova fiammata dell’inflazione. Che, inoltre, rappresenta uno strumento per ridurre il peso di un problema comune a molti Paesi: il debito pubblico in continuo aumento. M&G consiglia quindi di munirsi per tempo di un estintore, anche perché oggi gli strumenti che permettono di proteggersi dall’eventuale rialzo […]

  

Oroscopo 2013 #7 – Unicredit punta al mini-spread

Unicredit è ottimista sul fatto l’economia europea torni gradualmente a crescere quest’anno e pensa che nell’arco di 10-15 mesi lo spread tra i  Btp italiani e Bund tedeschi tornerà attorno a 150 punti base. La previsione è contenuta nell’Outlook 2013 compilato da Piazza Cordusio che fissa però anche precise condizioni, come un «innalzamento del Bund come rendimento e un incremento degli investitori sull’Italia». In sostanza un’altra conferma che a curare la grande malattia dei  bond governativi italiani, che aveva portato il differenziale tra Btp e Bund oltre quota 570, non è stato il governo Monti ma la Banca centrale europea di Mario Draghi. […]

  

Bonsai #19 – Mediobanca promuove il riassetto Bper

A Mediobanca piace il taglio alla catena di controllo decisa dalla Banca Popolare dell’Emilia Romagna. Gli analisti di Piazzetta Cuccia, nella tradizionale Wake up Call, assegnano infatti il giudizio “outperform” (“meglio del mercato”) al gruppo Bper guidato da Luigi Odorici.  La cooperativa modenese  ha da poco approvato la fusione per incorporazione della Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila  (Carispaq), della Popolare di Lanciano e Sulmona e della Popolare di Aprilia. Per Bper il target price è ora 6,3 euro. Wall & Street        

  

Pop Sondrio racconta oro, lira e Btp

incorporato da Embedded Video Se siete curiosi di sapere quanto valevano la lira e l’oro quando l’Italia era governata da Giovanni Giolitti o quanto rendevano Bot e Btp mentre Francesco Moser vinceva il Giro d’Italia o Gigliola Cinquetti cantava «Non ho l’età» al Festival di Sanremo chiedetelo alla Banca Popolare di Sondrio.  E’ infatti pronto il fascicolo«Cambi e Tassi 2012».  La pubblicazione curata dalla cooperativa guidata dal presidente Piero Melazzini e dall’amministratore delegato Mario Alberto Pedranzini fotografa infatti l’andamento di tutte le principali monete, con rilevazioni a cadenza mensile; riportando prospetti e grafici sull’evoluzione dei mercati in un arco temporale molto lungo: […]

  

Oroscopo 2013 #4 – Un ottovolante da brivido!!!

Allianz Global Investors invita alla prudenza sul  2013 davanti ai deludenti segnali macroeconomici e ai piani di stimolo monetario varati dalla Federal Reserve americana e dal  Giappone. Misure – notano gli esperti del gruppo tedesco – che «potrebbero essere interpretate come un chiaro segnale che ci aspettano tempi difficili». Senza dubbio davanti agli occhi degli americani c’è l’incubo del fiscal cliff, il burrone fiscale che potrebbe portare a 600 miliardi di dollari di nuove tasse che gelerebbero nuovamente i consumi. «Se il presidente Obama non raggiungerà un nuovo accordo con il Congresso, a inizio anno scatteranno aumenti fiscali e tagli alla spesa per […]

  

Bonsai #16 – Fondi Azimut ok per Mediobanca

    Azimut di Pietro Giuliani convince Mediobanca. Per la società  di risparmio gestito la pagella degli analisti di Piazzetta Cuccia è  outperform (“meglio del mercato”) con un target price di 13 euro.  Il giudizio è contenuto nella tradizionale Wake up call dopo che Azimut, grazie ai buoni risultati di novembre (157 milioni la raccolta netta) ha raggiunto nei primi 11 mesi dell’anno il 97% del target di raccolta fondi stimato da Mediobanca. L’andamento di novembre  – sottolinea il presidente e ad Giuliani – «conferma il trend positivo degli ultimi mesi, esprimendo sia la qualità della gestione con una performance media ponderata […]

  

Oroscopo 2013 #3 – Londra declassata, c’è da scommetterci!!!

William Hill, uno dei principali bookmaker britannici, ha recentemente abbassato le quote per chi punta sulla perdita del rating «AAA» (il merito di credito più elevato) da parte della Gran Bretagna. La scommessa sul downgrade, in caso di vittoria, paga 1,57 volte la posta, mentre fino a pochi giorni fa il banco pagava 2,25 volte. «Il 99% delle scommesse è sul downgrade», ha spiegato un portavoce della società. Anche Morgan Stanley è pessimista. Visto che i flussi di investimento verso la Gran Bretagna sono stimolati dalla «tripla A», è molto probabile che un taglio del rating determini una repentina discesa della sterlina […]

  

Oroscopo 2013 #2 – Sotto il segno della Fenice

Il 2013 sarà un anno nel segno della Fenice. Come l’uccello mitologico era in grado di risorgere dalle proprie ceneri così i mercati l’anno prossimo dovrebbero essere capaci di mettere a segno un recupero che l’attuale crisi rende attualmente molto difficile da stimare.  L’oroscopo di Bofa-Merrill Lynch ha però dato il seguente responso: Le azioni saranno la migliore classe di investimento: il mercato americano, quello europeo e quello asiatico dovrebbero mettere a segno dei rimbalzi oscillanti tra il 10 e il 16%. Il dollaro Usa e l’euro dovrebbero beneficiare della ripresa globale L’oro dovrebbe raggiungere i 2.000 dollari all’oncia perché […]

  

Wall & Street © 2020