Il «pasticciaccio» delle Coop

++ MPS: BANKITALIA, TAR NON SOSPENDE PROCEDURA MONTI BOND ++Coop 01

Di recente sul Giornale vi abbiamo descritto la pericolosa situazione dei 9 miliardi di risparmi affidati dai soci delle Coop alle proprie mutue con il prestito sociale. In materia la Banca d’Italia non ha poteri di vigilanza perché le cooperative sono soggette alla supervisione del ministero dello sviluppo economico. Da un punto di vista finanziario, osserva Fabio Accinelli, esperto di diritto dei mercati, «è interessante porre l’accento sul fatto che i tassi pagati dalle Coop agli associati sono di molto inferiori ai rischi reali che essi corrono» e che «se le Coop potessero emettere un prestito obbligazionario sul mercato, i tassi che esse dovrebbero pagare sarebbero di almeno due o […]

  

Padoan dimentica le imprese

Padoan 12duranti1

La Nota di aggiornamento al Def, approvata sabato da Palazzo Chigi, avrebbe potuto rappresentare un’ottima occasione per definire i contorni di alcune misure del Piano «Industria 4.0», varato con la legge di Bilancio 2017. Le strategie imprenditoriali a medio-lungo termine nell’ambito della ricerca dipendono (anche) dagli incentivi disposti a livello normativo. Quindi, sono inevitabilmente destinati ad alimentare perplessità i ritardi che caratterizzano l’emanazione di provvedimenti più volte annunciati a livello istituzionale ma di cui tuttora professionisti ed imprese non conoscono neppure il testo o, peggio, la portata. È quanto sta accadendo ad esempio con i competence center, una innovativa forma di partenariato pubblico-privato […]

  

«La Francia ci ha rotto!»

Macron-MerkelL'INVASIONEITA-FRAITAFRANucleare 07Relocations

  Oggi lasciamo la parola a Fabrizio Amadori, esperto di comunicazione e di pubbliche relazioni, per parlare di un tema che ci tocca tutti da vicino: lo stato delle relazioni con la Francia e l’invasione di migranti sulle nostre coste, resa ancor più insostenibile dalla scarsa collaborazione degli altri Paesi europei nei ricollocamenti, in primis dei nostri cugini d’Oltralpe. Ovviamente, sul banco degli imputati c’è il neopresidente Emmanuel Macron. «La Francia prima bombarda (con Sarkozy) e poi scappa: l’ondata di profughi è dovuta soprattutto al crollo del regime di Gheddafi», esordisce Amadori indicando nei francesi «i primi responsabili, e il […]

  

Quando eravamo una potenza…

open-gate-2015-2open-gate-2015-1

Si avvicina il tutto esaurito per l’«Open Gate 2017», l’iniziativa di Sogin che il 6 e il 7 maggio aprirà gratuitamente le porte dei siti nucleari italiani (purtroppo in fase di decommissioning) ai visitatori. Sul sito della società che gestisce lo smantellamento degli impianti chiusi in seguito al referendum autolesionistico del 1987, fino al 20 aprile è possibile iscriversi per visitare la «zona non controllata» (quella ad accesso libero per tutti) della centrale Garigliano di Sessa Aurunca, in provincia di Caserta. Negli altri impianti (Trino, Caorso, Latina e l’impianto Eurex di Saluggia) i posti a disposizione sono terminati. Le iscrizioni, […]

  

Quanto (ci) costa la Brexit

Union Jack and EU flagMINISTRO   ECONOMIA   PIERCARLO   PADOANTheresa May (Reuters)UK 01

Tutti pagheremo il conto della Brexit. Oggi la Gran Bretagna ha consegnato al presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk, la lettera con la quale invoca l’articolo 50 del Trattato dell’Unione dando il via alla formale secessione dall’Unione europea. Il premier Theresa May nella missiva ha sottolineato che Londra non farà più parte del mercato unico e che è «necessario concordare le condizioni della nostra futura partnership contemporaneamente a quelle del nostro ritiro dall’Ue». Tuttavia, ha aggiunto, «se lasceremo l’Ue senza un accordo, la nostra posizione di base è che dovremo commerciare alle condizioni fissate dal Wto (Organizzazione mondiale del commercio)», mentre […]

  

Il potere del «Re del Sole»

Roberto Napoletano (LaPresse)3086_001 (1)-001PasseraBondiPapa Francesco (LaPresse)Happy Days

In questo post, a dispetto del titolo, non si parlerà di Luigi XIV, meglio noto come il «Re Sole», incarnazione dell’assolutismo monarchico ancien régime. Parleremo dell’assai più prosaico Roberto Napoletano, direttore del Sole 24 Ore in aspettativa non pagata per i prossimi sei mesi e indagato dalla Procura di Milano per false comunicazioni sociali in quanto ritenuto «manager di fatto» del gruppo editoriale che fa capo a Confindustria. Poiché i lettori del Giornale conoscono bene la storia in quanto fedelmente raccontata dal capo redattore dell’Economia, Marcello Zacché, non è necessario aggiungere molto altro se non il fatto che da sei anni le […]

  

Viva Paperone!

Zio Paperone 02

L’Agenzia delle Entrate, sulla base dell’ultima legge di Bilancio, ha emanato il provvedimento operativo della norma studiata per attrarre in Italia la residenza dei «grandi contribuenti». Si tratta di un provvedimento ad hoc che riguarda solamente i contribuenti persone fisiche (quindi non le società) che di fatto trasferiscono la residenza fiscale in Italia. Tali persone non devono essere però state residenti in Italia in almeno 9 dei 10 periodi di imposta che precedono l’inizio del periodo di effettiva validità dell’opzione. La flat tax colpisce gli effettivi redditi prodotti all’estero mentre, ad esempio, non si applica alle plusvalenze realizzate con la […]

  

Nucleare, un’opportunità di crescita

Nucleare 07Nucleare 08Da destra - Vincenzo Boccia, Presidente Confindustria, e Luca Desiata, AD Sogin

Confindustria e Sogin, la società pubblica che si occupa dello smantellamento degli impianti nucleari italiani e della gestione dei rifiuti radioattivi, fanno rete per sostenere la filiera del decommissioning. se ne è discusso in un convegno organizzato ieri a Viale dell’Astronomia «La chiusura del ciclo nucleare: le opportunità per la filiera italiana». La gestione e la messa in sicurezza dei materiali radioattivi sono anche un’opportunità di business per le aziende. In particolare, Sogin ha illustrato le esigenze della propria supply chain, approfondendo la strategia di committenza e il processo di qualificazione degli operatori economici, che attualmente sono oltre 350. Sicurezza, sostenibilità […]

  

Le riforme costano

Taxi (LaPresse)Taxi 02Fornero lacrime (LaPresse)

Le proteste dei tassisti contro il decreto Milleproroghe hanno esasperato molti italiani per i disagi che hanno creato e ne hanno indignati ancor di più a causa delle violenze gratuite e ingiustificate perpetrate durante alcune manifestazioni. Il problema, però, non è tanto l’apertura di un mercato caratterizzato da evidenti asimmetrie quanto le modalità con le quali si è cercato progressivamente di superare un’oggettiva difficoltà. Sono dieci anni che, a vario titolo, ci occupiamo di taxi e di noleggi con conducente, ben prima che il car sharing e l’App di Uber rendessero obsoleta questa parte importante del trasporto pubblico. Soprattutto nelle […]

  

Tito, immobiliarista pentito

Cgil - Convegno Occhio al futuro.069072

Ieri il Civ dell’Inps ha bocciato il bilancio preventivo dell’istituto per il 2017.  Tra i principali rilievi la «carenza di risposte» su questioni rilevanti come la gestione del patrimonio immobiliare. Basta dare un’occhiata alla relazione della Corte dei Conti sulla gestione Inps nel 2015 per scoprire che il mattone previdenziale ha fruttato solo 8 milioni di euro. Eppure gli immobili da reddito di proprietà dell’istituto guidato da Tito Boeri sono circa 30mila (30.362 per la precisione). Questo vuol dire che ogni unità ha reso mediamente 263,49 euro (21,96 euro al mese). L’89% circa del patrimonio era di proprietà degli enti soppressi dei dipendenti […]

  

Wall & Street © 2017