Hive alla sfida della casa intelligente

sssss

Riscaldamento, illuminazione, controllo della casa: tutto a portata di cellulare grazie a un “maggiordomo digitale”, sistemato in salotto comandabile anche con la voce. Come ha confermato l’ultima edizione del Ces di Las Vegas, la sfida per la casa intelligente e interconnessa è sempre più serrata tra i big dell’hitech, a partire dalle stesse Google, Amazon ed Apple. Una volta assunti maggiordomo e assistente  digitale – come Alexa di Amazon per il suo Echo, Google Home o ancora Siri di Apple con il relativo HomePod – viene però il momento di passare agli strumenti che renderanno automatizzata la propria casa. Un campo su […]

  

Bonsai #33: un Samsung esplosivo

galaxy-note7

Samsung Electronics ha avviato la procedura di richiamo di circa un milione di smartphone Galaxy Note 7 per il difetto di surriscaldamento della batteria che può portare all’esplosione del dispositivo. Sono interessati tutti i telefoni venduti prima del 15  settembre e, ricorda il produttore coreano, «è estremamente importante smettere di utilizzare lo smartphone, spegnerlo e farlo sostituire seguendo il nostro programma di richiamo». Al momento, secondo quanto riportato dalla US Consumer Product Safety Commission, sono 92 i casi in cui i dispositivi hanno mostrato un malfunzionamento della batteria. Di questi, 26 hanno preso fuoco e 55 hanno causato danni ad autovetture e abitazioni. Galaxy Note 7 è stato […]

  

I gay fanno bene ai profitti

Gay: Pisapia sul palco a fine manifestazione a MilanoLGBT06LGBT 07LGBT 02LGBT 03LGBT 01

La questione del rispetto nei confronti della minoranza LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transessuali) è puntuale occasione per strumentalizzazioni politiche di varia natura. Sta alla coscienza (nonché alle intime convinzioni, anche religiose) di ognuno di noi valutare la legittimità o meno delle richieste che questa comunità muove da tempo. Un discorso diverso, invece, è valutare la portata economica del rispetto e della tolleranza in ambito aziendale. Grazie a un recente studio di Credit Suisse tutto questo è possibile.  Innanzitutto, va detto che solo in Occidente i diritti LGBT sono riconosciuti anche se non universalmente (Paesi in verde, inclusa anche l’Italia […]

  

Come valorizzare la cultura artistica

Arte 02PasquarellaArte 03

  Il mondo del lavoro è molto cambiato negli ultimi anni richiedendo a ciascuno, oltre al conseguimento di un sapere utilizzabile da subito, anche la capacità di adeguarlo flessibilmente ai continui cambiamenti della società e dell’economia. Le discipline che stimolano la creatività sono utili quanto la tecnologia nell’economia che sta acquisendo caratteri distintivi rispetto al mondo industriale del secolo scorso e che per questo viene chiamata postindustriale. Accanto al sapere scientifico le aziende necessitano quindi di una «cultura della sensibilità», dell’empatia, della creatività, della capacità di calarsi in contesti diversi e di immedesimarsi negli altri, cogliendo le tendenze e i gusti delle […]

  

Gig, l’economia del lavoretto

GIG 02Mardare 02AEUGig 01

    Welcome to the age of Gigonomics! Il 12 gennaio 2009 dalle colonne del Daily Beast il direttore Tina Brown annunciava così il benvenuto alla Gig Economy. Una sorta di «Goooood Morning, Vietnam!» urlato con la voce inconfondibile di Robin Williams, dedicato ai soldati dell’economia, impegnati in una lotta estrema contro la guerriglia della crisi mondiale! Brown aveva appena analizzato i risultati di un sondaggio commissionato dal suo giornale, da cui emergeva come i gig (i lavoretti occasionali in American English; ndr), intesi come quei lavori temporanei, quelle consulenze e quelle prestazioni offerte come freelance in grado di garantire un reddito annuale dignitoso, consentissero […]

  

Cybersecurity, l’ignoranza non è una scusa

CybersecurityAlessandro Curioni

  Qualche mese fa l’azienda di sicurezza statunitense Zerodium aveva annunciato di avere pagato un milione di dollari a un gruppo di ricercatori capaci di violare la sicurezza del sistema operativo dell’iPhone 6. Secondo gli esperti, Apple potrebbe avere risolto il problema con l’immissione sul mercato della nuova versione di iOS 9.2. Gli «Apple addicted» possono tornare a dormire sonni tranquilli? Non proprio, perché dopo nemmeno 24 ore dall’annuncio, un gruppo hacker ha dichiarato di avere violato anche l’ultimo nato della casa di Cupertino. Ma cosa cambia veramente per il comune utilizzatore? «Sostanzialmente ben poco», risponde Alessandro Curioni, consulente in materia di […]

  

Il baco della Apple

AppleAlessandro Curioni

I dispositivi che adottano iOs 9, il nuovo sistema operativo di Apple per iPhone, iPad, etc., potrebbero essere diventati vulnerabili ad attacchi da remoto, che consentirebbero di acquisire il controllo a distanza dell’oggetto e quindi installare, all’insaputa dell’ignaro proprietario, app non autorizzate o di spionaggio. Nello scorso settembre Zerodium, una start up statunitense, aveva lanciato la sfida agli hacker e agli sviluppatori di tutto il mondo offrendo un milione di dollari a chiunque fosse riuscito a creare un programma che permettesse il jailbreak (cioè la rimozione dei sistemi di sicurezza) dei dispositivi Apple di ultima generazione da remoto, in modo silenzioso e senza particolari interazioni dell’utente, […]

  

Così proteggi il tuo pc dagli hacker

HackerAlessandro Curioni

  I pirati informatici stanno accrescendo la propria forza ed efficacia dei loro attacchi, rendendo i nostri pc sempre più vulnerabili e alcuni pensano che il prossimo obiettivo possano essere i computer della Apple: gli iMac sono al momento poco presi di mira dal cybercrime. Vediamo come proteggersi con l’esperto del settore Alessandro Curioni (classe 1967, sposato con due figli) che nel 2003 ha pubblicato per Jackson Libri il volume Hacker@tack e nel 2008 ha creato Di.Gi Academy, azienda specializzata nella formazione e nella consulenza nel settore della sicurezza delle informazioni.   Come ragiona un hacker? «Diciamo che tutto dipende dalle sue motivazioni. In […]

  

Attenzione alle delusioni da start up!

Non tutte le ciambelle si trasformano in Google, in Twitter oppure in Beats, la produttrice di cuffie acquistata da Apple per 3 miliardi di dollari. Insomma, avviare una start up non significa automaticamente essere Mark Zuckerberg, anzi è molto più elevata la probabilità di fallire che di ottenere successo. In Italia la legislazione ha sempre cercato di creare terreno fertile alle start up (e questa è cosa buona e giusta), ma molto spesso dimenticando alcune peculiarità, come il fatto che il trasferimento tecnologico (cioè il passaggio dall’ambito della ricerca a quello della produzione in serie) è un percorso molto complesso. […]

  

Android è arrugginito, dai virus

L’attacco con «bombe a grappolo» lanciato da Google continua a  mettere a dura prova Apple: gli smartphone e i tablet Galaxy di  Samsung sottraggono parte del fascino (e dei primati un tempo esclusivi) a iPhone e iPad. ChromeCast offre  una alternativa low cost alla Apple tv. Google sta  macinando profitti crescenti (3,42 miliardi di dollari nel secondo trimestre), complice la spinta della pubblicità, ma Android sembra denunciare una ruggine ben peggiore  del baco che continua ad affliggere Apple. Prima di proseguire è doveroso dichiarare  un conflitto di interesse:  sia Wall sia Street hanno (con piena soddisfazione) in tasca, in borsa  e sulla scrivania molte […]

  

Wall & Street © 2019