Per le pr è rivoluzione digitale

influencersAlessandro Cola

Da qualche mese l’agenzia Xplace ha creato una community di influencer, gli «Xsiders». Il progetto  affonda le sue radici nell’esperienza sul campo sviluppata da Xplace, che si occupa di influencer marketing per brand come Hoplà, Rocchetta e De Cecco e che da quest’anno è entrata a far parte del gruppo Websolute. Lo scopo è cambiare il modo di fare digital pr, come ci ha raccontato Alessandro Cola, Ceo & Founder di Xplace. Chi sono gli Xsiders? E perché dare vita a un progetto del genere? «Xsiders è una community esclusiva di influencer, accuratamente selezionati da Xplace, e pensata per chi, come noi, crede […]

  

Il negozio non vive senza il digitale

e-commerceMassimo Pellegrino

L’edizione 2016 del Total Retail Survey di PricewaterhouseCoopers (PwC) mette in evidenza come il sempre maggiore successo dell’e-commerce e dell’m-commerce non abbia svilito i canali di vendita diretta tradizionali come i negozi. Al contrario, sono i commercianti stessi che devono evolvere per resistere verso forme di contatto digitale oltreché fisico con la propria clientela. Per garantire una migliore esperienza all’interno del punto vendita diventa importante offrire promozioni in tempo reale e personalizzate sul singolo cliente (43%), offrire la possibilità di controllare velocemente la disponibilità online o in altri store (37%) e servirsi di personale di vendita con una profonda conoscenza […]

  

Rolex batte il «black bloc» Renzi

Renzi_RolexRolex - lettera a renziRolex - black bloc

Rolex ha battuto, per un giorno, l’ipertrofia mediatica del premier Matteo Renzi. La dura presa di posizione contro l’improvvida associazione tra i manifestanti «black bloc» del No Expo Day e l’azienda svizzera produttrice di orologi  di lusso fatta qualche giorno fa dal presidente del Consiglio ha ottenuto la massima risonanza. Oggi sul web ci sono centinaia di articoli che associano Rolex a No Expo e l’hashtag #Rolex è il primo trending topic su Twitter Italia. Nell’ultimo giorno si contano 2.000 tweet sul caso, mentre nei giorni precedenti la media normale su #Rolex si attestava sui 500 tweet. Merito della lettera […]

  

Berlusconi e Renzi lavano più bianco

C’è poco da fare. L’opinione pubblica compara le offerte politiche nello stesso modo in cui si sceglie un detersivo sugli scaffali di un supermarket. Non è qualunquismo né, tanto meno, una forma diversa di demagogia. Anzi, la contemporaneità ha costretto le classi dirigenti a orientarsi secondo i desideri dell’opinione pubblica (le ricerche di mercato, i sondaggi sono esemplificativi di questo orientamento) per cui oggi è impossibile fare politica seguendo schemi paternalistici in base ai quali far accettare alla gente soluzioni poco condivise. Anzi, il politico contemporaneo deve essere in grado di offrire una risposta ai problemi, di disegnare un mondo […]

  

Bonsai #22 – Bergamo supera Siena

        Effetti del caos derivati. Il valore del marchio del Monte dei Paschi di Siena è inferiore a quello di Ubi Banca. È quanto emerge dal rapporto BrandFinance Banking 500 pubblicato da The Banker. Il brand della banca senese è sceso dal 150 al 154simo posto della classifica mondiale, scavalcato in 140 sima posizione dall’istituto guidato da Victor Massiah. Unicredit è il  marchio bancario con il valore più elevato d’Italia. Si tratta di un risultato significativo dal momento che Unicredit ha perso nel 2012 quasi il 40% di valore del proprio marchio. Ma in questo avvio d’anno il marchio si è apprezzato […]

  

Wall & Street © 2019