Il potere del «Re del Sole»

Roberto Napoletano (LaPresse)3086_001 (1)-001PasseraBondiPapa Francesco (LaPresse)Happy Days

In questo post, a dispetto del titolo, non si parlerà di Luigi XIV, meglio noto come il «Re Sole», incarnazione dell’assolutismo monarchico ancien régime. Parleremo dell’assai più prosaico Roberto Napoletano, direttore del Sole 24 Ore in aspettativa non pagata per i prossimi sei mesi e indagato dalla Procura di Milano per false comunicazioni sociali in quanto ritenuto «manager di fatto» del gruppo editoriale che fa capo a Confindustria. Poiché i lettori del Giornale conoscono bene la storia in quanto fedelmente raccontata dal capo redattore dell’Economia, Marcello Zacché, non è necessario aggiungere molto altro se non il fatto che da sei anni le […]

  

Il salotto di Mediobanca diventa un open space

«Mediobanca non è banca di sistema, anche perché non c’è un sistema. Le banche non devono essere grandi azionisti di industrie, non devono allocare partecipazioni di minoranza in società quotate: non è una business proposition vendibile agli investitori». Alberto Nagel, amministratore delegato di Mediobanca, non avrebbe potuto spiegare meglio la rivoluzione copernicana di Piazzetta Cuccia che si appresta ad uscire dalla galassia dei patti di sindacato della quale è stata regista per circa mezzo secolo. Anzi no, forse la casalinga di Voghera non sa che business proposition  equivale a «offerta aziendale», cioè indica quello che un’impresa cerca di proporre ai […]

  

Nel confessionale #2 – La versione del Professore

Questo, invece, il punto di vista di Giovanni Bazoli sulla grande finanza italiana degli ultimi trent’anni   Il sodalizio «La collaborazione leale e lineare tra me e Cesare Geronzi negli ultimi anni è stata utile per la stabilizzazione del sistema finanziario italiano. Il rapporto è nato in modo libero: dopo un incontro mi propose per la presidenza dell’Abi. Dopo la fusione Capitalia-Unicredit io vedevo a rischio la democrazia nel sistema Unicredit-Mediobanca-Generali. Le mie perplessità non trovarono risposte nell’Antitrust e in Bankitalia, ma nel comportamento che Geronzi tenne dopo l’integrazione. E lì è nato un sodalizio». Il capitalismo di relazione «I rapporti tra le persone, […]

  

Mediobanca veste Prada

Dal panciotto di Enrico Cuccia  alla doctor bag di Miuccia Prada: Mediobanca veste Prada ed espone in vetrina il cartello outperform, il gruppo della moda di Patrizio Bertelli si muoverà sul listino di Borsa meglio del resto del mercato. La previsione è contenuta nella tradizionale wake up call compilata dagli analisti di Piazzetta Cuccia, secondo cui il titolo potrebbe arrivare a quota 67,76 dollari di Hong Kong. Dal punto di vista del bilancio Prada dovrebbe chiudere l’anno con ricavi per 3,25 miliardi e un margine operativo lordo superiore al miliardo. Il gruppo conferma di voler inaugurare 80 punti vendita ogni anno così da arrivare a quota […]

  

Wall & Street © 2019