Montani, il risanatore che piace alla Borsa e a Bankitalia

  Piero Montani lascia la Banca Popolare di Milano, che ha risanato in meno di due anni, per andare ad incollare i cocci di Carige nel dopo Berneschi. Due i fattori alla base della scelta: il pressante invito ad occuparsi della malata genovese giunto direttamente da Bankitalia, di cui Montani ha da tempo piena fiducia, e il disappunto per la battaglia sferrata contro di lui da una parte della base di Bipiemme, che già mesi fa era arrivata a chiederne la testa. Quasi una crociata, imbevuta nei giochi di potere interni alla cooperativa milanese, contro il banchiere che ha riportato […]

  

Il Credit Suisse non fa credito all’Italia

Il Credit Suisse non si lascia conquistare dai saldi di Piazza Affari e lascia appeso il cartello «trattare con cautela» sui bilanci delle grandi banche italiane: Intesa Sanpaolo, Unicredit, Monte dei Paschi e Ubi Banca Al palato della casa elvetica, che ieri hanno diffuso uno studio ad hoc,  la preferita resta Intesa Sanpaolo di Enrico Tomaso Cucchiani, cui gli analisti del Credit Suisse riconoscono una redditività strutturale più elevata del resto del settore: il giudizio resta  «neutrale», con un target price però arrotondato da 1,35 a ,140 euro. Va un po’ peggio alla Unicredit di Federico Ghizzoni che, a causa degli irrisolti nodi del sistema Italia,  si […]

  

La Finanza fa bene a Popolare Milano

Come abbiamo scritto oggi sul Giornale, da una settimana la Guardia di Finanza e gli ispettori di Bankitalia stanno passando al setaccio gli archivi della Banca Popolare di Milano. I finanzieri sarebbero  alla ricerca di prove su una sospetta elusione fiscale tramite un complesso triangolo di fatturazioni. Gli ispettori della Vigilanza starebbero invece controllando come procede il lavoro di risanamento impostato dall’amministratore delegato Piero Montani sotto gli occhi del presidente Andrea Bonomi. Popolare Milano, che è ora impegnata in un difficile confronto sindacale sugli esuberi, vorrebbe che fossero rimossi gli accantonamenti patrimoniali aggiuntivi da 7,7 miliardi (add on) imposti da Palazzo Koch […]

  

Wall & Street © 2019