Bonsai #33: un Samsung esplosivo

galaxy-note7

Samsung Electronics ha avviato la procedura di richiamo di circa un milione di smartphone Galaxy Note 7 per il difetto di surriscaldamento della batteria che può portare all’esplosione del dispositivo. Sono interessati tutti i telefoni venduti prima del 15  settembre e, ricorda il produttore coreano, «è estremamente importante smettere di utilizzare lo smartphone, spegnerlo e farlo sostituire seguendo il nostro programma di richiamo». Al momento, secondo quanto riportato dalla US Consumer Product Safety Commission, sono 92 i casi in cui i dispositivi hanno mostrato un malfunzionamento della batteria. Di questi, 26 hanno preso fuoco e 55 hanno causato danni ad autovetture e abitazioni. Galaxy Note 7 è stato […]

  

La tua tv in ostaggio

smartvAlessandro Curioni

Immaginate di accendere il vostro nuovo smartTV e di vedere apparire, non le immagini della finale di Champions League che vi accingevate a gustarvi, ma un semplice messaggio: «Paga quattrocento dollari oppure non potrai più accedere a questo dispositivo». Inquietante, vero? Molti potrebbero pensare che in realtà non è scienza, ma fantascienza, tanto per parafrasare un celebre slogan pubblicitario proprio di un tv color. Invece no. In una situazione di questo genere potreste trovarvi tra pochi mesi. «Secondo le ultime previsioni delle principali aziende produttrici di antivirus – spiega l’esperto di nuove tecnologie e fondatore di Di.Gi. Academy, Alessandro Curioni – la […]

  

UniCredit, le filiali «traslocano» sullo smartphone

                                    Il mondo sta cambiando e anche le banche cercano di inseguirlo. UniCredit, il gruppo guidato dall’amministratore delegato Federico Ghizzoni, sta mutando a poco a poco fisionomia:  il nuovo modello commerciale è tutto incentrato sul multichanneling, ossia sull’utilizzo di tutti i canali virtuali per attrarre la clientela che non può o non vuole recarsi in filiale. L’iniziativa si chiama «SubitoBanca» e si fonda su nuove app per gestire conti correnti e operazioni dispositive, un nuovo sistema di pagamenti mobile via smartphone (come quello che vi abbiamo anticipato […]

  

Benzina troppo cara, ecco come risparmiare

tab

Il caro-benzina sta costringendo  gli italiani a fare a pezzi il porcellino prima di avvicinarsi al distributore.  La verde costa ormai 1,852 euro al litro, poco meno di quanto necessario per acquistare al supermercato sotto casa una bottiglia da 750 centilitri di vino da tavola senza troppe pretese di «etichetta». Non cambia molto con il gasolio, prossimo a 1,754 euro al litro. A questi prezzi il salasso per chi viaggia è evidente, così come i margini dei grandi gruppi della raffinazione che hanno pompe lungo strade e autostrade italiane: da Shell a Eni, da Total-Erg a Esso, da Ip a […]

  

Wall & Street © 2019