Il 9 marzo del 2014, in occasione del ventennale dalla morte – avvenuta il 9 marzo del 1994 – pubblicavo Tutti dicono che sono un bastardo. Vita di Charles Bukowski (Bietti edizioni, pp. 336, euro 19). Non un instant-book, ma una biografia che – come recita la quarta di copertina – ricostruisce l’infanzia dolente di Bukowski, gli incontri e gli scontri, i fallimenti e i successi che ne hanno caratterizzato la vita, svelando per la prima volta compiutamente la personalità autentica dello scrittore americano più popolare in Europa. Dalla fama di nazista, coltivata per provocazione, al conflittuale rapporto con i Beat […]