Certe madri/2

Certe madri si commuovono per cose che non ti fanno scendere mezza lacrima. Certe madri si entusiasmano per cose che non avevi neanche notato. Certe madri si preoccupano per cose a cui non avevi nemmeno pensato. Certe madri preparano cose per i figli di cui non sospettavi nemmeno l’esistenza. Certe madri, non è che hanno tempo, e vogliono prepararle anche per te, però senza farti sentire in colpa o inadeguata?

  

Certe madri/1

Certe madri godono a farti sentire inadeguata. Certe madri vogliono solo farti vedere quanto sono perfette, loro. Certe madri ti dicono: guarda quanto sono diversa da te. E non è che te lo lascino soltanto intendere, te lo dicono proprio. Tanto si sentono superiori. E forse lo sono pure. Però non è che siano molto simpatiche… Certe madri, vorresti proprio non parlare con loro. E non c’è rischio, perché non ti parlano, in effetti.

  

Animali (finti) disgustosi

Perché più un animale è disgustoso, più ai ba,Bini piace? Quei ragni mollicci, quei serpenti viscidi, quei pesci che ti sgusciano fra le mani… Più sono orripilanti, più li adorano. Poi vedono una formichina (vera) e urlano…

  

La dura prova del puzzle

Il puzzle piace a tutti i bambini. Agli adulti…. Va beh, a una stretta minoranza, forse piace. Il puzzle però è una prova durissima. Provate è uno coi pezzi piccoli, tutti identici. Provate, con il piccolo che vi grida e incita e commenta e vi salta addosso mentre NON ci riuscite. Provate, con quel pezzettino che proprio manca, e che proprio non si trova. Saranno i signori del puzzle ad avere sbagliato, forse… Provate. Altro lavori intellettuali…

  

C’è la crisi, però…

C’è la crisi. Ed è vero. Però,  a Milano, specialmente in centro, specialmente i ristoranti costosi, sono sempre pieni. Però, prova a trovare posto in montagna per capodanno, il periodo più costoso dell’anno. Idem per i posti più cari, in estate…

  

Propositi del nuovo anno/10

Proposito numero dieci: razionalizzare. Buttare via quello che non serve. Non accumulare tonnellate di magliette, vestiti, gonne, fogli, foglietti, giochi, sciarpine, palle, tovaglie, asciugamani, copripiumoni, tutti uguali magari. E poi elastici, fiocchi, sacchetti, bottoni, brugole, pile usate e tutto il resto dell’inutile necessario…

  

Propositi del nuovo anno/9

Proposito numero nove: mettere a posto i documenti con regolarità. Anche questo è difficilissimo, ma quanto sarebbe bello è soddisfacente non avere pile di roba da sistemare ogni volta?

  

Propositi del nuovo anno/8

Proposito numero otto: tenere in ordine il tavolo in soggiorno. Non invaderlo con fogli, libri, appunti, penne, medicinali, fotocopie, liste. È un proposito quasi impossibile da mantenere, ci vorrebbe sempre  qualcuno a cena…

  

Proposito del nuovo anno/7

Proposito numero sette: non fissarsi troppo con le pulizie di casa. Se rimane qualche granello di polvere, o il letto non è perfetto, non farne una questione di stato. Se la lavatrice non è stata fatta, il giorno dopo andrà bene uguale (sarà vero?). Se i vetri hanno delle ditate, vedremo fuori comunque. Tanto c’è un sacco di nebbia.

  

Propositi del nuovo anno/6

Proposito numero sei: leggere qualcuno di quei libri che ti sei fatta regalare, e che non leggi mai. Sono lì che ti fissano e ti accusano: non ci hai letti.

  

il blog di Eleonora Barbieri © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>