La Fiat, l’Italia, gli aiuti e il Marchionne-pensiero

Che cosa si puo’ contestare a Sergio Marchionne dopo il suo intervento televisivo da Fabio Fazio? Personalmente ritengo che l’amministratore delegato della Fiat abbia confermato di essere un manager che va per la sua strada, privo di condizionamenti e riluttante rispetto alla pressioni che gli arrivano dalla politica e dai sindacati. L’unico errore strategico, a mio parere, riguarda la cancellazione dalla sua mente di un certo passato che ha riguardato il gruppo di Torino. Mi riferisco agli aiuti, agli accordi politici e ai tanti compromessi che hanno visto la vecchia Fiat protagonista. Insomma, per Marchionne la Fiat ha solo 6 […]

  

Tutti o quasi contro Marchionne

Tra due mesi, se il piano della Fiat “Fabbrica Italia” dovesse saltare, nel senso che i 20 miliardi di investimenti, prenderanno altre strade, che cosa diranno Cgil e Fiom? Come giustifichetanno la perdita del treno? Anche un piano fortemente ridimensionato farebbe fare al Paese una figuraccia. In Polonia e in Serbia aspettano solo un segnale…

  

Il rischio di non essere risarciti

Concordo con il lettore: come e’ possibile che ci sia gente che circoli senza assicurazione? e come giustifica questa gente il possesso di una vettura di grossa cilindrata dal momento che chiede l’elemosina per le strade? Perchè non si un fa un po’ di chiarezza? La legge è uguale per tutti.

  

Annuncio choc (per tanti) dagli Usa: stop alle telefonate in auto anche con il Bluetooth

PROVATE A LEGGERE QUESTA NOTIZIA. E SE IL DIVIETO SCATTASSE REALMENTE E SI DIFFONDESSE ANCHE IN ITALIA? IL PROBLEMA DISTRAZIONE SAREBBE IN BUONA PARTE RISOLTO… (ANSA) – ROMA, 9 OTT – Il segretario ai Trasporti Usa Ray LaHoood ritiene che gli automobilisti siano distratti da qualsiasi utilizzo dei cellulari mentre guidano, inclusa la tecnologia bluetooth e i sistemi di info-entertainment. Lo riporta Bloomberg, aggiungendo che questi sistemi di comunicazione sono sotto esame da parte del Dipartimento Trasporti che potrebbe anche deciderne il bando. Per LaHood le conversazioni a bordo, anche quelle in ’viva vocè, sono comunque una «distrazione cognitiva». Per […]

  

“THE ECONOMIST”: LE AUTO ELETTRICHE NON SONO POI COSÌ ’VERDI…

(ANSA) – ROMA, 8 OTT – Un articolo che sicuramente farà discutere.  Lo propongo attraverso il lancio dell’agenzia Ansa che lo ha diffuso oggi. Sebbene rappresentino un’evoluzione gradita, le auto elettriche non sono né tanto utili né tanto verdì quanto si sostiene. Lo afferma “The Economist”, sottolineando come le vetture elettriche abbiano conosciuto nel tempo uno sviluppo che «rappresenta un importante balzo in avanti per l’industria». «Ma la storia che vi racconteranno nelle concessionarie – aggiunge il settimanale – si rivelerà ingannevole, per due motivi. Primo, sebbene le auto elettriche siano agili e facili da guidare quanto quelle tradizionali, l’alimentazione […]

  

Scritto in Generale -
1 Commento »  

Rischio flop per l’auto elettrica?

Il Mondial di Parigi non tradisce le aspettative. Nei padiglioni della Fiera, a Porte de Versailles, si rinnova la gara tra i costruttori. Il confronto, da un po’ di tempo a questa parte, riguarda più le emissioni: si fa a gara, in pratica, a chi abbatte di più l’anidride carbonica e, quindi, in prospettiva renderà più facile la circolazione nelle città. In questi giorni nella Capitale francese, tra concept e modelli pronti per la concessionaria, c’è l’imbarazzo della scelta. Automobili elettriche e ibride dominano la scena: è veramente giunto il loro momento? Non rischiano i costruttori che hanno scommesso fiumi […]

  

il Blog di Pierluigi Bonora © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>