Riprendiamo il discorso dopo un pit-stop

Cari amici, scusate per la prolungata assenza ma ho dovuto fare un pit-stop e fare il classico tagliandone, tanto per restare in argomento. Di carne al fuoco ce n’e parecchia: ecopass, caro carburanti, vessazioni varie, ecc. Dite La vostra.

  

TIRO LE SOMME DOPO AVER LETTO QUESTA AGENZIA. “MA ALLORA, PERCHE’ SI CONTINUANO A VENDERE ALCOLICI LUNGO LE RETI AUTOSTRADALI VISTO CHE ANCHE UNA QUANTITA’ MINIMA CREA PROBLEMI?

SICUREZZA STRADALE: AUTOSTRADE, L’ALCOL CAUSA 30% INCIDENTI AD APRILE INIZIATIVA CON SLOGAN ’DOPO LO SBALLO LO SCHIANTÒ (ANSA) – ROMA, 4 APR – ’Dopo il ballo lo sballo e dopo lo sballo lo schiantò: questo lo slogan scelto per la campagna ad aprile di Autostrade per l’Italia per sensibilizzare con azioni mirate, soprattutto per i giovani automobilisti, sui gravi pericoli derivanti dall’uso dell’alcol e della droga. Da recenti studi «è emerso infatti che il 30% degli incidenti gravi è causato proprio da soggetti sotto l’effetto dell’alcol», ricorda Autostrade per l’Italia. «L’alcol e la droga hanno infatti effetti devastanti e soprattutto […]

  

Alcol e tolleranza zero. Ma perché in autostrada gli scaffali dei punti di ristoro ne sono pieni? E’ la stessa presa in giro delle sigarette: c’è scritto sul pacchetto che fanno male ma sono in vendita

Tornando in macchina da un impegno di lavoro, mi sono fermato a mangiare un boccone lungo l’autostrada. Agli spaghetti al pomodoro e al formaggio ho abbinato una birretta e, quindi, un caffè. Ancora mezzora di guida e sarei arrivato a casa. Tutto normale, nessun problema: poco traffico, visibilità perfetta. Ma una volta tornato al volante ecco assalirmi un dubbio: e se tra qualche chilometro una pattuglia mi ferma per un controllo? E non contenta, mi sottopone all’esame del palloncino? Rischierei una figuraccia per una bottiglietta di birra, per di più a stomaco pieno. Tutto è filato liscio. Però mi chi […]

  

Entro il 2050 via dalle città le auto a benzina e gasolio. Sognano a Bruxelles

Squillano le trombe, anzi i tromboni. Ci risiamo: la Roadmap europea dei trasporti prevede che entro il 2050 spariranno le automobili tradizionali dalle città. Al bando i motori a benzina e diesel dai centri urbani, e spazio a quelli alternativi: elettrici e ibridi. Una bella svolta. Questa Roadmap ricorda tanto i proclami sull’auto a idrogeno, molto in voga dalla metà degli anni ‘90 in avanti. Ebbene, a distanza di tre lustri il parco circolante è ancora costituito per la maggior parte da veicoli a benzina e diesel. L’auto elettrica? C’è, ci scommettono tutti (Fiat esclusa). Ma non esiste ancora un […]

  

il Blog di Pierluigi Bonora © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>