Per il settore dell’auto (e parallelamente per il mercato delle quattro ruote) mala tempora currunt. Salvo imprevisti, una mazzata è pronta ad abbattersi su questo comparto, già in forte sofferenza come immatricolazioni dopo lo stop agli ecoincentivi. La mazzata in arrivo è molteplice: oltre ai rincari delle accise per benzina e diesel, a essere penalizzati saranno i Suv e le auto più potenti (oltre 125 kW). Della possibile stangata (le conferme sono attese dopo il Consiglio dei ministri di giovedìi) se ne parla da tempo. Le indiscrezioni, in vista della “manovra”, non erano mancate. Fa stupore come il settore e […]