QUANDO COSTRUTTORI E GOVERNO VIAGGIANO IN SINTONIA, C’E’ TANTO DA IMPARARE…

GERMANIA FA RINVIARE VOTO UE SU TAGLIO EMISSIONI TRANSPORT & ENVIRONMENT, ’BERLINO PREOCCUPATA PER COSTRUTTORÌ (ANSA) – ROMA, 27 GIU – Su richiesta della Germania, l’Ue ha rimandato il voto previsto per oggi sulla riduzione obbligatoria delle emissioni dei nuovi veicoli a 95 grammi per km a partire dal 2020. Lo riferisce Transport & Environment, organizzazione non governativa che spinge per politiche europee di trasporto più verdi. Il posticipo sarebbe stato voluto dalla Germania, preoccupata che gli obiettivi al 2020 per le emissioni potessero «danneggiare le case automobilistiche tedesche», afferma la ong, secondo cui l’aver rimandato il voto sarebbe una […]

  

Altra beffa per l’auto, ecobonus per i frigoriferi in piena Zona Cesarini

Anche gli elettrodomestici potranno beneficiare degli incentivi, fino a un tetto di 10.000 euro previsti dal decreto sulle ristrutturazioni edilizie e l’efficienza energetica. Lo prevede un emendamento approvato dalle commissioni Industria e Finanze del Senato. Il provvedimento, giunto in piena Zona Cesarini, suona come l’ennesima beffa per l’auto, i cui attori sono ancora in attesa di avere risposte concrete dal governo.

  

L’auto chiama. Il governo tace

Dal Blog “Automobile domani” Pierluigi Bonora, con Missione Mobilità, si è reso promotore di un coraggioso workshop che ha messo al centro del dibattito lo stato di grave crisi in cui versa l’automotive italiano, sottoposto ormai da anni ad un livello di pressione fiscale e di restrizioni finanziarie, ormai non più sostenibile. Conseguenza inevitabile è la drammatica caduta occupazionale che un tale scenario sta portando con sé. Il grido d’allarme è partito forte e chiaro ed in tutti gli interventi che si sono alternati nel corso della giornata è stato il governo ad essere chiamato sempre in causa come attuatore […]

  

Governo non pervenuto al tavolo di Missione Mobilità

Si è conclusa la seconda edizione di Missione Mobilità, manifestazione dedicata alla mobilità su due e quattro ruote che si è tenuta nella sede della Pontificia Università Lateranense promossa da Amoer, Associazione per una mobilità equa e responsabile. Al centro del dibattito la denuncia delle continue vessazioni subite da automobilisti e motociclisti e l’analisi e proposte presentate alle istituzioni per superare la crisi del settore. “Siamo entrati in contatto diretto con 14 rappresentanti del Governo”, ha evidenziato provocatoriamente Pierluigi Bonora che di Amoer è il presidente, “nessuno ci ha dato la propria disponibilità a partecipare. Alcuni hanno confermato e poi […]

  

Il decreto del Non Fare nulla per l’auto, il settore retrocesso in serie B

Seconda scoppola consecutiva per il settore automobilistico. Alla mancata inclusione del comparto nei recenti ecobonus, è seguita l’esclusione del comparto, al contrario di quello della nautica, dagli interventi previsti dal decreto del Fare per il rilancio dell’economia. È evidente che il settore, nonostante la crisi che sta attraversando e l’importanza per l’economia del Paese, non rappresenta una priorità per il governo. E così viene retrocesso ufficialmente in serie B. A meno di improbabili ripescaggi dell’ultimissima ora. C’è da chiedersi perché sta accadendo tutto questo.

  

Missione Mobilità riparte da Roma: no all’aumento dell’Iva e basta demagogie sull’auto

Basta sfogliare i giornali del 12 giugno per rendersi nuovamente conto, se ce n’era bisogno, che l’auto continua a essere sotto attacco, oggetto di demagogia e discorsi populistici. Come sua prima dichiarazione il nuovo sindaco di Roma, Ignazio Marino, ha subito sottolineato di voler cancellare le auto nella zona dei Fori Imperiali (“Via le auto da Roma, la prima promessa di Marino”, titolava a tutta pagina “La Stampa”). A Milano, proprio il giorno precedente, l’assessore alla Mobilitá, Pierfrancesco Maran, aveva assestato un nuovo pesante colpo: parcheggi entro le strisce blu più cari, cancellazione di parcheggi a strisce blu nel centro […]

  

L’auto e la sindrome del Mar (Marino-Maran)

@PierluigiBonora: Grande novità annunciata dal sindaco di Roma, Ignazio Marino, alla sua prima dichiarazione: via le auto. É la sindrome del Mar…an (Milano)

  

Dalle parole alle carte bollate, dall’auto segnali di risveglio

Unasca (autoscuole e agenzie per le pratiche auto) si rivolge al Tar del Lazio e chiede l’annullamento dei rincari delle tariffe per le pratiche auto. Dall’arrabbiatura alle carte bollate. Qualcosa, tra le associazioni del settore, si muove. Comunicati e parole non bastano più. Comunque vada, è una svolta.

  

Non toccate l’Iva sull’auto e quella sui carburanti, sarebbe il disastro per il settore e anche per lo Stato Pioggia di eco-bonus dal Consiglio dei ministri, ma l’auto rimane al palo

Il tema Iva è di estrema attualità. Il governo è consapevole di aver ripreso tra le mani una patata bollente. L’invito che rivolgo é di lasciare l’Iva sulle auto al livello attuale, cioè al 21 per cento, e di non toccare quella che grava sui carburanti (le ripercussioni sui prezzi sarebbero devastanti per l’effetto, considerate le accise, della tassa sulla tassa) e sul resto dei prodotti che appartengono alla filiera: pezzi di ricambio, olio e lubrificanti, manutenzione e riparazioni. Il ritocco verso l’alto deprimerebbe ulteriormente una domanda di auto bassissima, ridurrebbe i consumi di carburante, causerebbe seri problemi di sicurezza […]

  

il Blog di Pierluigi Bonora © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>