Con il via libera definitivo al Decreto del Fare diventa legge lo sconto del 30% per le multe se pagate entro cinque giorni dalla loro contestazione: entrate certe (ennesime) per i Comuni e premio per gli automobilisti virtuosi (finalmente).
Il problema che si pone ora è questo: entrato in vigore il provvedimento, sono informate sullo sconto le strutture preposte a ricevere i pagamenti? Come si fa a certificare nel momento in cui si paga lo stato della propria patente, se cioè si è un automobilista disciplinato o meno? A chi tocca detrarre il 30% dalla somma? Ieri ho pagato 41 euro per divieto di sosta, nessuno mi ha chiesto niente. Non vorrei averci rimesso 12,30 euro. Di regali al Comune di Milano non ne voglio fare. Vogliamo fare un po’ di chiarezza?

Tag: , , , ,