Una bella multa al Comune di Milano per affissione di cartelli anzitempo e riscossione illecita di proventi dalla sosta di auto. Il caso è arcinoto anche se molti giornali, nelle cronache milanesi, fanno finta di non accorgersene. A denunciare la vicenda ë stato “il Giornale”. Succede che la giunta Pisapia ha deciso, tanto per cambiare, di dare un’altra bastonata agli automobilisti, aumentando da 2 a 3 euro il costo orario della sosta entro le strisce blu, in centro, dalla seconda ora di parcheggio. Il fatto è che i cartelli con la nuova tariffa sono stati posizionati nonostante il provvedimento non sia ancora partito. Intanto la gente, ignara, paga il non dovuto e il Comune zitto zitto incassa. Ma quante volte abbiamo preso una multa per presunti divieti di sosta? E guai a non pagare. Due pesi e due misure. Eppure, a parte i lettori del quotidiano infuriati, i cartelli non vengono almeno coperti e di scuse (che non bastano) non se parla. Al Comune di Milano l’oscar della scorrettezza. E al buon Staffelli di “Striscia la notizia” l’occasione per consegnare un bel Tapiro d’oro.

Tag: , , , ,