Difendere la mobilità a motore sulle due e sulle quattro ruote, sempre più nel mirino delle amministrazioni e del fisco, e dare il massimo
supporto alla filiera italiana dell'automotive: sono questi gli obiettivi di #ForumAutoMotive, il nuovo think tank di cui mi sono fatto
promotore. #ForumAutoMotive si pone come "serbatoio di idee e di pensiero" in grado di fornire il suo contributo a un mondo, quello
dell'automotive, da cui dipendono migliaia di posti di lavoro, tra case automobilistiche, concessionari, settore del noleggio e addetti
ai lavori della componentistica, officine, musei, allestitori, media, comunicazione e marketing. L'obiettivo è quello di convincere chi
manovra le leve del comando che il settore dell'automotive può essere fondamentale per far tornare competitivo il nostro Paese, anche
dal punto di vista del rispetto dell'ambiente considerando la vetustà del parco circolante. In questo quadro, ancora una volta, i giovani
potranno fare la loro parte attraverso proposte e iniziative. Questo nuovo Movimento di opinione potrà contare sui consigli e sulle idee
di un pool di esperti formato da giornalisti, manager dell'automotive, docenti e appassionati che analizzeranno l'attuale situazione del
settore automotive, proponendo possibili soluzioni: oltre al sottoscritto, ne fanno parte Paolo Artemi (giornalista-editorialista),
Pier Francesco Caliari (Direttore Generale di Confindustria Ancma), Loris Casadei (Automotive Executive Consultant), Pier Luigi
del Viscovo (Professore di Sistemi di Distribuzione e Vendita presso la LUISS e la LUISS Business School), Massimo Ghenzer (Presidente di
Areté Methodos), Silvia Nicolis (Presidente del Museo Nicolis di Villafrancana), Gian Primo Quagliano (Presidente di Econometrica e del Centro
Studi Promotor) e il membro junior Francesca Sandri (studentessa magistrale di Business Informatics presso l'Università di Pisa). Il primo
appuntamento con #ForumAutoMotive sarà a Milano i prossimi 29 e 30 marzo.
Tag: , , , , ,