Il ritorno (dopo l’ibernazione) di Alfa Romeo

Il ritorno sulla scena mondiale del marchio automobilistico italiano Alfa Romeo è ricco di significati. Anche se in tutti questi anni il Biscione non si è mai mosso dall’Italia, grazie alla resistenza di Sergio Marchionne, ad di Fiat Chrysler Automobiles, alle lusinghe e ai tanti (ma forse non abbastanza) soldi che il gruppo Volkswagen avrebbe messo sul piatto, il fatto che il 24 giugno ad Arese venga celebrato l’anno zero di questo brand, è come se il nostro Paese riscoprisse un tesoro che, seppur visibile e a portata di mano, fosse stato tenuto a lungo e senza una ragione congelato. Il […]

  

Omicidio stradale, forse ci siamo. Ma che tempi biblici…

Altro faticoso passo importante verso la chiusura della telenovela straziante relativa al riconoscimento del reato di omicidio stradale. Peccato che il provvedimento debba ora tornare dal Senato alla Camera per il sì definitivo. Che palle, questo ping pong. In Italia ci si mette una giornata per varare un decreto, che magari poteva rimanere in stand-by per un po’, e mesi se non anni per qualcosa di veramente importante come il reato di omicidio stradale. E peccato anche che il premier Matteo Renzi, come al solito, anche in questo caso venda la pelle dell’orso prima di averlo ammazzato: “Abbiamo rispettato l’impegno con […]

  

Fca assume ancora e Landini (Fiom) polemizza: “Propaganda”. Ma gli è andata bene che la sua linea anti-Marchionne non sia passata

Fca annuncia 1.000 nuove assunzioni nel suo sistema industriale italiano e Maurizio Landini, capo della Fiom, che dice? “E’ solo propaganda”. Ma non si vergogna? Con tutte le brutte figure e le sconfitte che ha rimediato nella demagogica battaglia contro il gruppo Fca, a questo punto avrebbe già dovuto passare il testimone. Al posto di essere contento per i nuovi posti, come invece hanno dimostrato di essere gli altri sindacati, Landini si inventa la “propaganda” (termine che a lui, rosso doc, è molto caro). Se gli operai Fca lo avessero seguito, allo stato attuale sarebbero rimasti senza lavoro in quanto […]

  

Le strane leggi di questo Paese

Io questi giudici non li capisco proprio (e lo stesso vale per le strane e contraddittorie leggi che vengono applicate) e mi permetto di essere del tutto contrario alla scarcerazione del giovane rom di 19 anni per il quale non è stata ritenuta valida l’accusa di concorso in omicidio volontario. I fatti, purtroppo, sono più che noti: il rom era stato arrestato insieme al fratello e alla compagna di quest’ultimo dopo l’incidente di mercoledì della scorsa settimana in via Battistini, a Roma, in cui è morta la 44enne filippina Corazon Abordo e altre otto persone sono rimaste ferite. C’è da chiedersi […]

  

Dopo la Google-car anche il jeans Levi’s “intelligente”. Dove andremo a finire?

Una notizia diffusa da “PambiancoNews” mi dà lo spunto per una riflessione. Eccola: nel 2016 potrebbero vedere la luce i primi jeans smart. Lo ha annunciato Google svelando un accordo con Levi’s. L’intesa punta a sviluppare un “filato sensibile”, conduttore e molto resistente, grazie al quale si potrà applicare al denim il concetto di touch screen. I fili conduttori sono collegati a piccoli circuiti, non più grandi dei bottoni di una giacca, con elettronica miniaturizzata che utilizza algoritmi per riconoscere i tocchi. Le informazioni possono essere inviate a smartphone o altri dispositivi, permettendo azioni come telefonate o l’invio di messaggi. Eccetera eccetera. […]

  

il Blog di Pierluigi Bonora © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>