Io questi giudici non li capisco proprio (e lo stesso vale per le strane e contraddittorie leggi che vengono applicate) e mi permetto di essere del tutto contrario alla scarcerazione del giovane rom di 19 anni per il quale non è stata ritenuta valida l’accusa di concorso in omicidio volontario. I fatti, purtroppo, sono più che noti: il rom era stato arrestato insieme al fratello e alla compagna di quest’ultimo dopo l’incidente di mercoledì della scorsa settimana in via Battistini, a Roma, in cui è morta la 44enne filippina Corazon Abordo e altre otto persone sono rimaste ferite. C’è da chiedersi per quale ragione il suddetto non ha cercato o non è riuscito a impedire la tragedia. Ce lo spieghi apertamente. E se adesso taglia la corda? Sicuramente le forze dell’ordine ringrazieranno dopo aver dedicato vari giorni alla ricerca di queste persone. L’esempio che si dà non è sicuramente positivo. Aspettiamoci altre tragedie, tanto… E mi fermo qui.

Tag: , , , ,