Giornata storica in Piazza Affari per la quotazione del titolo Ferrari (“Race”, come a Wall Street) anche sulla piazza milanese. Con il presidente di Exor, la cassaforte di casa Agnelli, John Elkann, e il fratello Lapo, il numero uno del Cavallino, Sergio Marchionne, il vicepresidente, Piero Ferrari, l’ad Amedeo Felisa e il team principal, Maurizio Arrivabene non poteva mancare la vera “primadonna” dell’evento, cioè il premier Matteo Renzi. E non poteva mancare la consueta esaltazione, da parte sua, del proprio “io”. Ecco come ha cominciato il suo intervento: “Ringrazio Sergio Marchionne per avere accettato l’invito a quotare Ferrari anche a Milano… Magari ci aveva pensato anche lui…”. Per la serie, mi prendo i meriti.

Tag: , , , , , , , , , , ,