Area C, quanta ignoranza su auto e moto

Qualcuno faccia indossare all’assessore alla Mobilità di Milano, Marco Granelli, grembiulino nero e fiocchetto azzurro e lo mandi a scuola di viabilità e motori. Sulla trasformazione dell’Area C nel 2017 Granelli fa infatti quasi rimpiangere (ahinoi) il “talebano” Pier Francesco Maran, che almeno sembrava essere informato sul rapporto tra emissioni e motorizzazioni. Ma ora si sta proprio toccando il fondo in fatto di “ignoranza” su certi temi e demagogia all’ennesima potenza. E stupisce che il sindaco della metropoli, Beppe Sala, parli di “scelte coraggiose”, quando si decide di lasciare fuori dalla Area C i veicoli bifuel, quelli a metano e […]

  

Cannabis libera e guidare “fatti”. Io dico no

La politica dei controsensi. Da una parte, dopo anni e un sacco di vittime, viene approvato il reato di omicidio stadale. Ci voleva, anche se ci si dovrebbe mettere ancora mano, come riconosciuto da più parti,  per sistemare una serie di situazioni poco chiare e che possono indurre – come ci ha recentemente detto il presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani – la persona che ha causato l’incidente a non prestare soccorso e fuggire per paura di essere arrestata, con tutto quello che ne consegue. Da una parte questo, dicevo, dall’altra il via in  Parlamento alla discussione sulla liberalizzazione della cannabis. […]

  

Smog, Toyota Italia si ribella (e fa bene), intanto a Napoli è retromarcia

Contro gli inutili blocchi del traffico e le inutile targhe alterne, a protestare, a livello istituzionale, seppur con qualche giorno di ritardo, e quindi a fatti in corso, è stato solo l’Aci, per voce del suo presidente Angelo Sticchi Damiani. Silente, invece, anche se parte interessata, l’Ac Milano. E non è stata una cosa positiva, a mio parere, visto il comunicato – precedente all’ordinanza del Comune, su modi e tempi del blocco del traffico privato – con il quale il presidente Ivan Capelli sottolineava la volontà di tornare a occuparsi soprattutto di mobilità e non solo dei problemi relativi all’autodromo […]

  

Il ping pong sull’omicidio stradale e il pugno di ferro in arrivo sugli sms mentre si guida

Sull’omicidio stradale il ping pong continua. Dopo l’ok della Camera, il testo torna al Senato e speriamo, a questo punto, che si arrivi a una legge entro il 31 dicembre. Non se può più di questo ping pong, mentre le tragedie stradali continuano e chi ammazza perché drogato oppure ubriaco alla guida la fa praticamente franca. L’ultimo passaggio in aula ha di fatto appesantito i provvedimenti a carico di chi commette il reato. Sel ha votato “no” e mi piacerebbe sapere perché. Il 3 novembre prossimo l’Aci farà il punto della situazione a proposto della sicurezza stradale. In parte, alcuni […]

  

Via tutti i Diesel: Milano pensa a un referendum. Il settore dell’auto si faccia sentire

Cari Unrae (importatori di automobili), Anfia (filiera nazionale), Federauto (concessionari) e Asconauto (ricambisti e concessionari), è sicuramente giunto il momento di tornare ai fondamentali, alle ragioni che hanno dato alla mobilità a motore quel forte impulso nella ricerca di tecnologie capaci di rendere i veicoli sempre più puliti e rispettosi delle norme sulle emissioni di anidride carbonica. Non che in questo momento non si faccia niente, anzi. Ma c’è sicuramente una sempre maggiore attenzione all’auto del futuro, alla connessione e alla connettività, alla guida autonoma, a una serie di cose che saranno disponibili su media e larga scala tra qualche […]

  

Fatto il governo, ora via al pressing duro sui ministri

Finalmente l’Italia ha un governo. Dopo due mesi le parti politiche si sono accordate e l’esecutivo guidato da Enrico Letta dovrà subito passare ai fatti. Di parole se ne sono spese troppe. Letta a parte, il settore della mobilità deve ora guardare ai nuovi interlocutori, gli stessi sui quali far partire subito un durissimo e costruttivo pressing allo scopo di riequilibrare la situazione di settori, come quelli delle quattro e due ruote, la cui grave difficoltà ha contribuito ad aggravare ulteriormente lo scenario economico e occupazionale del Paese. Questi, dunque, gli interlocutori principali dai quali si dovranno ottenere risposte e […]

  

Dieci proposte per rilanciare l’auto, Aci dà la sveglia ai candidati premier

In queste ultime settimane di campagna elettorale, il settore dell’autoha fatto un sobbalzo, nel senso che ha partorito una serie di proposte rivolte ai candidati premier. Merito dell’Aci, che ha dato alla luce 10 idee per risollevare il «motore» dell’economia che la crisi e il disinteresse del governo uscente hanno mandato in panne. Intenzione dell’Automobile club d’Italia, attraverso il suo presidente Angelo Sticchi Damiani, è di portare il dibattito politico sul tema, presentando una sorta di decalogo. La ricetta dell’Aci, se messa in atto, dovrebbe consentire a 34 milioni di automobilisti di risparmiare 26,8 miliardi di euro (quasi 6 volte […]

  

Scritto in Generale - Tag:
Non commentato »  
il Blog di Pierluigi Bonora © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>