Altro faticoso passo importante verso la chiusura della telenovela straziante relativa al riconoscimento del reato di omicidio stradale. Peccato che il provvedimento debba ora tornare dal Senato alla Camera per il sì definitivo. Che palle, questo ping pong. In Italia ci si mette una giornata per varare un decreto, che magari poteva rimanere in stand-by per un po’, e mesi se non anni per qualcosa di veramente importante come il reato di omicidio stradale. E peccato anche che il premier Matteo Renzi, come al solito, anche in questo caso venda la pelle dell’orso prima di averlo ammazzato: “Abbiamo rispettato l’impegno con […]