Anche gli elettrodomestici potranno beneficiare degli incentivi, fino a un tetto di 10.000 euro previsti dal decreto sulle ristrutturazioni edilizie e l’efficienza energetica. Lo prevede un emendamento approvato dalle commissioni Industria e Finanze del Senato. Il provvedimento, giunto in piena Zona Cesarini, suona come l’ennesima beffa per l’auto, i cui attori sono ancora in attesa di avere risposte concrete dal governo.