Contro gli inutili blocchi del traffico e le inutile targhe alterne, a protestare, a livello istituzionale, seppur con qualche giorno di ritardo, e quindi a fatti in corso, è stato solo l’Aci, per voce del suo presidente Angelo Sticchi Damiani. Silente, invece, anche se parte interessata, l’Ac Milano. E non è stata una cosa positiva, a mio parere, visto il comunicato – precedente all’ordinanza del Comune, su modi e tempi del blocco del traffico privato – con il quale il presidente Ivan Capelli sottolineava la volontà di tornare a occuparsi soprattutto di mobilità e non solo dei problemi relativi all’autodromo […]