Crisci a capo di Unrae, e ora la svolta

Michele Crisci, 52 anni, perugino, ad di Volvo Italia e bluesman per passione, è il nuovo presidente di Unrae. Confermate, dunque, le indiscrezioni che “il Giornale” aveva riportato sull’orientamento degli associati a puntare sul suo nome. Crisci guiderà l’associazione degli importatori di auto estere in Italia (circa il 70% delle vendite) per i prossimi due anni. Succede a Massimo Nordio, ad di Volkswagen Group Italia, presidente per due mandati. Il cambio della guardia ai vertici di Unrae coincide con il rientro, nel direttivo, di Sergio Solero, presidente e ad di Bmw Group Italia, e Roland Schell, numero uno di Mercedes-Benz […]

  

Auto, Delrio e il “no” (?) al botta e risposta con la stampa

Unrae, l’Unione italiana degli importatori di autoveicoli in Italia (rappresenta circa il 70% del mercato), organizza a Roma un incontro con la stampa, presenti il ministro dei Trasposti, Graziano Delrio, e Giuseppe De Rita, presidente del Censis, e, al termine degli interventi, saluta e chiude la mattinata. Nessuna sessione di domande e risposte. La cosa ha indispettito i giornalisti che sono riusciti ad avvicinare per pochi istanti il ministro prima che lasciasse l’hotel in via Veneto. Perché questa decisione di non dialogare pubblicamente con la stampa? Per il timore che le domande scivolassero sul “dieselgate”? (il presidente di Unrae, Massimo […]

  

Auto elettrica, Marchionne dà il via libera

La svolta di Fca si chiama ok all’auto elettrica. Ed è arrivata all’indomani dell’annuncio, da parte del Gruppo Volkswagen, di un mega piano di investimenti su questo tipo di alimentazione che porterà il colosso di Wolfsburg ad avere in gamma una trentina di modelli elettrici entro il 2025. La maggior parte delle Case auto ha imboccato questa strada, mentre Fca, per voce del suo ad Sergio Marchionne, si è sempre dichiarata fredda, arrivando addirittura a invitare i propri clienti Usa a non acquistare la Fiat 500e perché produrla (un obbligo da parte di alcuni Stati federali, pena lo stop alle […]

  

Auto e mercato, cosa fare nel 2016

Il ruolo dei concessionari e delle Case automobilistiche, tutti impegnati a venire incontro alle esigenze di chi voleva cambiare auto (sconti, promozioni, agevolazioni), è stato determinante per il raggiungimento di un dato di chiusura del mercato 2015 più che positivo, anche se ancora lontano dal livello considerato fisiologico di 1,8-1,9 milioni di unità. Anche il settore del noleggio, è da rimarcare, ha dato il suo importante contributo. Nel 2015, dunque, sono stati immatricolati in Italia 1.574.872 veicoli, con una crescita del 15,8% sul difficile 2014. L’anno, al di là dei risultati, ha vissuto un finale di grandi tensioni: lo scandalo […]

  

Auto, un silenzio assordante che fa solo male

Bravi Federauto (l’associazione dei concessionari) e Anfia (filiera italiana dell’automotive) a commentare in questi giorni quanto accaduto, cioè lo scandalo del software truccato che ha travolto il Gruppo Volkswagen. Resto senza parole, invece, nel vedere che l’Unrae, che rappresenta le Case auto estere in Italia, resta chiusa a riccio. Non un cenno alle vicenda nel comunicato di commento al mercato di settembre. L’Unrae non ha colpe e neppure il Gruppo Volkswagen Italia che sta subendo i contraccolpi della bufera, come il suo amministratore delegato Massimo Nordio, che è anche presidente della stessa associazione di costruttori esteri. E’ giusto e doveroso […]

  

Grasso e Mucchetti incontrano la filiera auto, Renzi ha altri impegni

La politica, per una volta, si ricorda del settore automobilistico non per infilzarlo con altre tasse dirette o indirette, ma lo chiama a raccolta per fare il punto della situazione. Iniziativa lodevole, quella di Massimo Mucchetti, presidente della commissione Attività produttive del Senato (e, da ex editorialista economico del “Corriere”, molto addentro alle problematiche del comparto), che ha colto l’occasione di creare un vero evento di dibattito dalla ricerca di Unioncamere e Prometeia sull’automotive. Presente il presidente del Senato, Pietro Grasso (“in un’Europa – ha sottolineato – che ha deciso di elevare al 20% del Pil il contributo delle attività […]

  

Unrae e Fca dialogano sul rilancio dell’auto, ben venga il gioco di squadra

Massimo Nordio, nella sua prima intervista – rilasciata all’Ansa – dopo la conferma alla guida dell’Unrae (l’associazione degli importatori di auto in Italia: il 70% del mercato) per i prossimi due anni, mette l’accento su un punto che potrebbe rappresentare una vera svolta nel settore. “C’è un fattore che potrebbe giocare a favore della proposta dell’Unrae (la deduzione dalle tasse del 10% del costo di acquisto di una macchina) – le parole di Nordio -: è l’atteggiamento di apertura del gruppo Fca con cui abbiamo un dialogo continuo e c’è gioco di squadra. Che non sempre certo significa totale condivisione […]

  

La filiera dell’auto divisa fa solo il gioco del “nemico”

Il 2014 va in archivio con alcuni dati di fatto. Tra questi, la ritrovata volontà propositiva da parte della filiera automotive e la conferma del sempre più problematico sfilacciamento all’interno di essa. Mentre l’Unrae di Massimo Nordio rimette sul tavolo delle Istituzioni la proposta di detraibilità pari al 10% del costo di acquisto di una vettura, fino a un massimo di 2mila euro in 4 anni; la Federauto di Filippo Pavan Bernacchi risponde con l’ipotesi di ridurre l’aliquota Iva per un triennio, con beneficio decrescente. E se nel primo caso gli importatori stimano 100mila unità in più per il primo […]

  

Ecco i parlamentari pronti a sostenere il settore auto

Altieri, Bianconi, Castiello, Chiarelli, Ciracì, Distaso, Fucci, Galati, Gallo, Lainati, Latronico, Marotta, Marti, Palese, Picchi, Romano, Sisto. E ancora: Abrignani, Biancofiore, Biasotti, Centemero, Cesaro, Occhiuto, Palmieri, Polverini, Ravetto, Romele, Squeri, P. Russo, Baldelli, Calabria, Milanato, Giorgetti. Questi 33 nomi corrispondono a quelli dei parlamentari che hanno sottoscritto l’emendamento alla legge di Stabilità con primo firmatario Daniele Capezzone, presidente della commissione Finanze della Camera (e fanno 34), con il quale si intende abolire il bollo auto per 3 anni (o 5 in caso di acquisto di un veicolo a gas/Gpl, ibrido o elettrico). All’esame dell’Aula è lo stesso testo della proposta […]

  

Auto, tutto fermo. E la filiera aspetta (che cosa?)

Il giuramento del governo guidato da Matteo Renzi é avvenuto il 22 febbraio scorso. Da quel momento si é parlato di tutto, anche di cose che non si possono classificare come priorità, ma sulla crisi dell’auto (a parte la vendita delle auto blu online) nessuno si é espresso. Non una parola. Non una promessa, anche se da marinaio, come è successo più volte in passato. Ricordo solo che una sera verso il tardi alla trasmissione “Porta a porta”, che avevo intercettato per caso mentre facevo zapping, uno degli ospiti di Bruno Vespa nel parlare di consumi da rilanciare si era […]

  

Se la lobby dell’auto non ha punti di riferimento (o si rivolge a quelli sbagliati)

Gli automobilisti restano sempre nel gorgo delle tassazioni inique e rischiano di essere spinti ancora più giù. Prendiamo il ventilato e congelato aumento, ennesimo, dei carburanti. Se uniamo questi possibili nuovi rincari a quello dell’Iva, l’effetto trascinamento sarà inevitabile. I maggiori costi del trasporto delle merci su chi saranno caricati? Sulle famiglie e sugli automobilisti. Anche i listini delle macchine, per effetto dell’Iva, sono lievitati, chi più e chi meno. La delusione è forte: si parla sempre di intervenire sulla spesa pubblica e sugli sprechi, che sono ancora immensi. Invece, ecco che si torna a utilizzare il solito bancomat. Cambiano […]

  

il Blog di Pierluigi Bonora © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>