Sembra proprio che una maledizione si sia abbattuta sul nome Isotta Fraschini, ma anche su chi (Gruppi Fca e Audi – con Lamborghini e Ducati – a parte) punti a produrre vetture in Italia. Chiunque ci mette mano, tentando o di riportare in auge il mitico marchio, come è accaduto in tempi non lontani, o per sfruttare l’ex polo industriale di Gioia Tauro, in Calabria, finisce gambe all’aria o fa un passo indietro. Ultima in ordine di tempo è la LCV Capital Management che, proprio ieri, ha fatto sapere di ritrattare gli impegni presi con il governo per la realizzazione […]