Chissà che film hanno visto quelli del Movimento No Tap. Anche loro come Putin, vivono probabilmente in una realtà parallela, che non esiste. Gianluca Maggiore, portavoce del Movimento No Tap di Melendugno, in provincia di Lecce, analizzando i dati Snam ritiene che la ragione per la quale “i rigassificatori e altri tubi che o lavorano a quantità veramente irrisorie o addirittura sono fermi, è semplicemente perché il gas russo costa molto meno dell’altro gas”. Eppure, il ministero della Transizione ecologica, competente per la sicurezza degli approvvigionamenti di gas naturale, dichiara lo stato di “pre-allarme” per la fornitura di gas all’Italia […]