Giornata interlocutoria a Barcellona.

Tante prove e simulazioni di gara per tutti.

Perez e McLaren su gomme tenere hanno staccato il tempone e inanellato 460 km.

Mica pochi.

E Vettel si fa i casi suoi,

simula e sgasa di tanto in tanto ed è sempre là davanti.

Nonostante la simulazione gara interrotta per 45 min e uno stop con bandiera rossa causa “problemino” dirà lui.

 

Sembrava ZERO preoccupato.

A mandarla in vacca,

vien quasi da pensare che faccia finta ad avere problemini per non scoraggiare gli altri…

 

Come quando si giocava in cortile e quelli bravi bravi ogni tanto ti facevano fare gol perché sennò

 

sennò ………….. ehhh noooooo non  valeeeeeee, aLLORA NON GIOCHIAMO PIù….”

LA VERITA’?

L’ultima creatura di mago Newey è in forma.

Altro che chiacchiere e pistoni sparati a vanvera…
Questi vanno a rivincere!

Però domani ultimo giorno per Alonso.

Per cui il Fernando spingerà per benino.

Domani sapremo di più.

Oggi per lui anche prove di aerodinamica e un guaio allo scarico (problemi tecnici anche per Raikkonen) che gli ha fatto gettare via un po’ di tempo.

BAH!

I tempi di mercoledì
1.  Sergio Perez       McLaren         1’21″848s       –     97
2.  Sebastian Vettel   Red Bull        1’22″197s         0″349     84
3.  Kimi Raikkonen     Lotus           1’22″697s          0″849     43
4.  Lewis Hamilton     Mercedes        1’22″726s     0″878    121
5.  Fernando Alonso    Ferrari         1’23″247s       1″399     76
6.  Valtteri Bottas    Williams        1’23″561s           1″713     98
7.  Daniel Ricciardo   Toro Rosso      1’23″718s   1″870     70
8.  Paul di Resta      Force India     1’23″971s        2″123     62
9.  Nico Hulkenberg    Sauber          1’24″205s      2″357     88
10.  Max Chilton        Marussia        1’25″115s        3″267     67
11.  Charles Pic        Caterham        1’26″243s        4″395    102

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,