Ho riflettuto molto oggi.

E non mi fa mica tanto bene.

 

Ho iniziato la mattina, quando mi è giunta eco di una valutazione pagellosa su tale Massa fatta in tv, non dirò qual è neppure sotto tortura.

Più o meno si argomentava sul fatto che no, Massa non andava criticato per non aver subito fatto passare Alonso, no, il pagellante era davvero in mattina buona, per cui concedeva voto alto a Felipe nonostante il discolo non avesse subito aperto la porta ad Alonso in quel di Melbourne, primi giri.

Poi ho letto altre pagelle e sono stato contento dei miei colleghi cartacei.

Vedi il Mancio, nel senso di Stefano Mancini,  inviato della Stampa, che ci ha dedicato il suo Fuori giri al Massa bistrattato pronti e via.

 

 

 

 

Dai, più o meno siamo in linea… va bene la strategia, va bene tutto, ci poteva anche stare di sacrificare il brasilero, però diamine com’era in forma.

Così in forma che l’Alonso gli ha rifilato stoccata mascherata da avvertimento o viceversa fate voi

Prego leggere la Gazza e questo stralcio rubato al sempre attento Luigi Perna

 

Ma dicevo del Massa.

E dicendo di lui dico di tutti.

Per chi abbia voglia e tempo ecco allora qui di seguito le mie pagelle terribilmente perfettibili e umorali. Proprio come quelle della maestra da piccoli. Però amo usare tutto il paniere di voti. Divento matto quando leggo quelle calciofile sempre in bilico tra un 5 e al massimo, proprio se il poveretto in campo azzecca la giornata alla Messi o Maradona, un 7,5.

Mai un 9, un 10.

Ecchediamine!!!

Quei numeri esistono e allora  Usiamoli.

E’ come avere le supersoft per la pole e non montarle. Troppo veloci sono… La pista non se le merita.

Ma dai…

Per cui eccole le pagelle del Giornale

 

Cambiando tema, ecco la tv.

Il day after del primo Gp in diretta Sky e differita Rai racconta questo:

– la pay 606mila spettatori di media in diretta che salgono a 980mila con le repliche successive

– la tv pubblica alle 14 in differita 4 milioni 845mila con un più 70% rispetto alla diretta 2012 andata in onda alle 7.

 

Per cui, a giudicare dal tono dei comunicati, tutti contenti.

Boh! bah!

Vorrei però sentire i telespettatori per togliere qualche boh e qualche bah.

Sul tema tv,

darei un’occhiata ad Aldo Grasso qui sotto

 

Per concludere in grandezza,

andando a toccare il tema a me caro dei piloti viziati, ecco l’effetto che ha fatto a un ragazzo coi piedi per terra e tutt’altro che viziato di nome Davide Valsecchi la sua prima volta a un Gp di F1 da pilota di un team.

L’ha raccontato nel suo articolo per la Gazzetta.

E’ proprio bello, sincero, non quei compitini che di solito fanno i piloti per i giornali.

Piloti viziati, s’intende.

Adieu!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tag: , , , , , , , , , , , ,