Sì,
Aveva ragione Alonso.

Stavolta la prima fila era alla portata, stavolta una Rossa aveva gli attributi per andarla a calpestare.

Era però la Rossa di Paperino Massa.

Secondo tempo per il brasiliano, dietro a Vettel.

Sì,

quest’anno agli uomini di rosso vestiti è concesso di sognare.

Alonso non è lontano, Alonso è in seconda fila però, terzo tempo, davanti a incubo Hamilton, e furioso nell’animo per questo 2 – 0 in qualifica rimediato dal compagno gregario.

Sì,

Furioso ma anche Speranzoso come la sua F138. Perchè è dietro Paperino, ma Paperino domani scatterà da lato sporco, lui invece è su quello lindo, per cui visto come diavolaccio sanno partire bene le Ferrari e i loro due ragazzi, ecco, non mi stupirebbe…

massì…

la butto lì…

non mi stupirebbe di vederlo davanti alla prima curva.

[youtube yyWkjkYfIXQ nolink] (il video: alonso&Massa – quanto ci volevamo bene)

In quale posizione?

Dura sbilanciarsi.

Paperino Massa ha mille motivi per non mollare un centimetro al via.

Paperone Alonso ha mille ragioni per tentare di passarlo.

Mi auguro solamente che non combinino pasticci e confezionino regali per Vettel lì davanti e per Hamilton lì di dietro.

Mi auguro solamente che nessuno intervenga platealmente dai box. Ok ai giochi di squadra. Ci stanno. Ma Non adesso, non ancora.

È una F1 fin troppo ricca di artifici.

In più in Malesia ci si è messo pure lo scroscio di monsone a metà Q2 e il conseguente Q3 in asciugamento ma che ha costretto tutti a giocarsela con le intermedie.

PS: diverbio in pista fra finlandesi molto diversi. Raikkonen ostacola hun filo Rosberg e dopo interrogatorio presso i giudici federali l’imputato nordico è stato retrocesso di 3 posizioni. Scatterà decimo.

——————-

Ecco la lista tempi a cui seguono le parole a caldo di Domenicali, Vettel, Massa e Alonso a SkySportF1Hd

I TEMPI DELLA POLE
Pos Driver Team Time

1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m49.674s
2. Felipe Massa Ferrari 1m50.587s + 0.913s
3. Fernando Alonso Ferrari 1m50.727s + 1.053s
4. Lewis Hamilton Mercedes 1m51.699s + 2.025s
5. Mark Webber Red Bull-Renault 1m52.244s + 2.570s
6. Nico Rosberg Mercedes 1m52.519s + 2.845s
7. Kimi Raikkonen Lotus-Renault 1m52.970s + 3.296s ***
8. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m53.175s + 3.501s
9. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m53.439s + 3.765s
10. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1m54.136s + 4.462s
Q2 cut-off time: 1m37.342s
11. Romain Grosjean Lotus-Renault 1m37.636s + 1.446s
12. Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari 1m38.125s + 1.935s
13. Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari 1m38.822s + 2.632s
14. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1m39.221s + 3.031s
15. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m44.509s + 8.319s
16. Pastor Maldonado Williams-Renault no time
Q1 cut-off time: 1m37.931s

17. Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Ferrari 1m38.157s + 1.348s
18. Valtteri Bottas Williams-Renault 1m38.207s + 1.398s
19. Jules Bianchi Marussia-Cosworth 1m38.434s + 1.625s
20. Charles Pic Caterham-Renault 1m39.314s + 2.505s
21. Max Chilton Marussia-Cosworth 1m39.672s + 2.863s
22. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1m39.932s + 3.123s

*** Retrocesso di 3 posizioni per manovra scorretta

STEFANO DOMENICALI
“C’è stato un brivido quando Alonso era lì davanti a tutti, poi è arrivato Vettel, però bene la prestazione. Benissimo Massa e Alonso.
Il vero tema sarà domani la gestione della gara, che sappiamo essere complicata, ma partire davanti è sempre meglio che partire di dietro. Va bene così, adesso cerchiamo di mettere in fila le cose.
È una Ferrari diversa da quella che abbiamo visto negli ultimi tempi soprattutto in qualifica. Ha una consistenza che fa ben sperare?
Questo è quello che dobbiamo fare e continuare a fare perché siamo solo alla seconda qualifica di 19 Gran Premi durissimi. Avete visto come basti nulla, viene fuori un acquazzone non previsto e le cose cambiano. Comunque, oggi portiamoci a casa questa prima e seconda fila e basta.
Ci credi per domani?
Ci credo che siamo lì, quindi dobbiamo cercare di non sbagliare assolutamente nulla perché credo che le sorprese potranno veramente arrivare fino all’ultima curva. Dobbiamo stare assolutamente sul pezzo.

SEBASTIAN VETTEL

E’ stata una sessione molto interessante, sapevamo che era prevista la pioggia, ce ne aspettavamo un po’ già all’inizio della qualifica, ma non è arrivata, quindi siamo usciti con le gomme sull’asciutto e abbiamo avuto un approccio un po’ diverso rispetto agli altri. La Q2 è stata un po’ al limite, quindi probabilmente la pioggia ci ha aiutato un po’, altrimenti sarei dovuto uscire di nuovo. In quel caso, ovviamente, mi è bastato arrivare appena, appena in Q3, con il circuito un po’ umido è stato chiaro che era meglio cambiare gomme. Abbiamo avuto la conferma di questo da subito, è stata la cosa più giusta, era molto insidiosa perché non sapevamo se sarebbe arrivata altra pioggia, ma abbiamo preso quella decisione. Sono un po’ sorpreso dal gap che ho sugli altri, ma è stato un buon giro, sono molto contento perché era molto insidioso, alcune parti della pista erano più asciutte delle altre. Siamo riusciti a guadagnare un po’ di tempo e a salvare un po’ di gomme per domani, che potrebbero essere cruciali.
Come andrà domani?
Quando parti dalla prima fila puoi sempre finire al primo posto, ma come ha detto Fernando, in una gara così lunga è difficile sapere il tuo vero passo. Lo abbiamo già confermato con quello che abbiamo visto a Melbourne e sono molto contento del bilanciamento della macchina. Considerando quello che abbiamo fatto quest’anno, è un bel passo avanti, ma di questi tempi le corse sono abbastanza diverse. Speriamo di trovare la maggior parte della percentuale nella corsa di domani. Gestire le gomme sarà cruciale, il passo c’è, quindi speriamo di arrivare alla bandiera a scacchi nella stessa posizione di oggi.

FELIPE MASSA

Sei ancora davanti a Fernando nella griglia come a Melbourne. La Ferrari è andata bene sul bagnato, il tempo vi ha aiutato?
Forse direi di sì, non saprei se saremmo stati secondo e terzo in asciutto, c’erano altre macchine veloci come Webber, Kimi, anche le Mercedes. Quindi credo che forse sia stata una buona qualifica per noi. Abbiamo preso la giusta decisione di fermarci per cambiare le gomme e siamo riusciti a fare un buon giro, quindi credo che probabilmente la pioggia ci abbia aiutato un po’.

FERNANDO ALONSO

Qui hai vinto l’anno scorso e sei nei primi tre posti sulla griglia. Che approccio avrai domani?
Cercherò di fare una buona corsa e più punti possibile, non siamo certi della prestazione della macchina in corsa perché a volte andiamo bene, altre no. Quindi aspettiamo e vediamo come andrà la corsa domani.
A Melbourne è andata bene, quindi non abbiamo ragioni per non essere ottimisti domani, vedremo cosa riusciremo a fare.

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,