Ottima scelta.
La Pirelli torna sui propri passi.
Previo consenso dei team.
Previo, soprattutto, consenso di Mister E.
Nel senso di Ecclestone.
Non so se la Casa milanese abbia puntato i piedi.
Non so se abbia detto no,
se abbia aggiunto… basta no!!!
Se abbia tuonato con tutti
del tipo
“non abbiamo alcuna intenzione di prestarci ad altre  figure di emme
con gomme che si sciolgono o durano un nulla”.
Non lo so.
MI PIACE PENSARLO, PERO’.
Mi piace pensare che anche nel pieno delle trattative per il rinnovo dela fornitura per i prossimi anni,
i manager milanesi abbiano avuto la forza di imporsi e dire che così è,
prendere o lasciare,
le gomme d’ora in poi si faranno certo come chiedete voi ma anche come diciamo noi
e non necessariamente come le vorrebbe sempre LEI,
LEI signor Ecclestone,
LEI che le desidera più morbide e più a garanzia di show artificiali…
NON SO SE SIA SUCCESSO COSI’.
FORSE Sì.
FORSE NO.
FORSE NI’.
Ecco, NI’.
Forse è andata così.
Perché,
a ben vedere,
una pezza anche alle SOFT da 6 giri usate in Cina andava messa.
VA MESSA.
Comunque,
per il momento…
accontentiamoci.
Per il momento.
In fondo è un segnale importante.
Dunque,
da Barcellona ritorno al passato.
La mescola hard sarà hard come nel 2012.
Per cui più duretta, più fedele all’aggettivo che porta.
Restano intonse le altre,
a cominciare dalle medie ammorbidite rispetto a quelle della stagione precedente.
Dai,
in fondo in questa piazza,
e pure
sul Giornale
molto
POLEmicamente
l’avevamo detto fin da subito che così non andava.
CHE COSI’ ERA TROPPO.
Mica come altri.
Mica come certi spellamenti di mani.
Per cui,
dai,
MI PIACE PENSARE UN’ALTRA COSA…
Che abbiano ascoltato anche noi.
Un poco.
Adieu!

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,