Intervista a Niki Lauda: “Il mio incidente, il film Rush e un grande rimpianto: se avessi corso oggi sarei più ricco e avrei ancora il mio orecchio…”

[youtube jATgKoVkows nolink]   Ecco l’intervista uscita oggi su il Giornale fatta a Niki due domeniche fa al Nurburgring. Visto che in settembre uscirà il film di Ron Howard, “Rush”, che racconta proprio il duello fra lui e James Hunt del 1976, le sue parole rappresentano una testimonianza di quanto sia cambiata la F1 e quanto i suoi attori. Nel senso di piloti. Dunque, eccola. NURBURGRING. Più che fermarsi, lo fermo. Più che affiancarlo, lo blocco. Lui è meno sbrigativo del solito, lui ha lo sguardo duro, durissimo di sempre. Però meno sfuggente. Si appoggia stancamente alla ringhiera traballante di […]

  

MotoGp Germania, Marquez vola via, Rossi un po’ delude. Ma io penso a quei due poveri piloti malconci e sotto stress: il Lorenzo e il Pedrosa

La storia del mondo delle corse è piena di pazienti illustri costretti a fare gli straordinari fra bende, medicinali e sale chirugiche pur di recuperare in fretta e tornare in pista. Pena vedersi sfuggire di mano il mondiale che stavano guidando o il campionato in cui stavano combattendo. Lorenzo e Pedrosa, costretti a saltare la corsa teutonica e a rischio per quella successiva in California, ne sono l’ultimo esempio. Personalmente, mi torna in mente il Lauda del rogo del Nurburgring che un mese dopo aver rischiato di morire e con il viso che si lacerava in piaghe di sangue sul […]

  

Gp Germania, dopo Lorenzo il botto di Pedrosa. Il Dio dispettoso dei motori sta spianando la strada a Marquez e Rossi. Uno in pole,l’altro 3°

Il Dio dei motori. Credo che dietro a tutto, a questa sequenza di errori e infortuni e brutte cadute, credo ci sia proprio Lui. Lui che dall’alto dà un occhio a questi pazzi quaggiù. Lui il Dio dei motori,  consapevole che i due anni di espiazione per il troppo vincere e dominare e far inchinare davanti a sè l’intero moto mondo fossero stati abbastanza per Valentino. Lui consapevole che dal ritorno in Yamaha, Assen esclusa, se qualcosa poteva andare storta al Vale questa andava storta. Lui però consapevole che non fosse giusto il secondo patatrack di Lorenzo dopo quello olandese […]

  

MotoGp in Germania, Lorenzo è caduto ancora sulla spalla. Jorge e gli altri del motomondo. Esempio per tutti noi. E Valentino è quinto

Provo sempre profondo rispetto per questi ragazzi del moto mondo. Perché sono pazzi e sono splendidi al tempo stesso. Perché credo siano uno dei rari esempi di sportivi che fanno qualcosa che in cuor nostro sappiamo bene di non poter emulare. Prendete Lorenzo. Poco fa in Germania, al Saachsenring, pista toboga che fa molto go kart, è volato di nuovo in modo disastroso, di nuovo cadendo sulla spalla sinistra, quella con la placca e otto viti a tenere salde le ossa della clavicola spezzata ad Assen due settimane fa. Provo sempre più rispetto per lui e per loro. Perché possiamo […]

  

Se la F1 svende la sicurezza in cambio di una valigia zeppa di dané… Il caso dei test di Silverstone

Dunque, ricapitoliamo. Dal 17 al 19 di questo mese si tengono i famigerati tre giorni di test a Silverstone. Quelli originariamente dedicati ai giovani di questo sport. La qualcosa, lo ammetto, lo confesso, mi ha pure intenerito. Ho pensato che la decisione Fia, conseguente agli scoppi di Silverstone, di utilizzare quei collaudi per sistemare la questione gomme, fosse sacrosanta ma andasse a cozzare col futuro di questo sport, con le nuove leve, con giovanotti speranzosi che tanto attendevano questo evento epperò se lo ritrovavano depauperato del senso perchè costretti a girare per la Pirelli e a cedere un giorno ai […]

  

#F1 Gran Premio di Germania – DICO TUTTO – L’analisi tecnica dell’Ingegner BENZING

C’è da dire, c’è da spiegare, c’è soprattutto da capire. Quanto successo in Germania ha lasciato basiti non tanto coloro che magari non si aspettavano un Vettel così uber alles, quanto i tifosi di rosso vestiti – molti di loro – che nella strategia remissiva in qualifica avevano visto la prova provata dei problemi Ferrari ma anche un’idea catenacciara quanto geniale per cambiare le sorti della gara. Non è andata così. L’Ingegnere ci spiega perché.   di Enrico Benzing. G. P. di Germania – È stato un altro gran premio da “thrilling” televisivo, con ribaltoni e multi-“pit-stop” voluti dall’ineffabile Bernie […]

  

Vince Vettel. Alonso 4°. Col catenaccio la Ferrari incatena se stessa. E in F1 debutta l’auto senza pilota

Gli urletti insopportabili di Seb Vettel, “yahh, yahhh, yes, yes, ho vinto la corsa di casa”, finalmente, perchè non gli era mai riuscito per cui giustamente felice. Gli urletti di Vettel che più o meno va a riprendere su Alonso i punti ceduti con il ritiro inglese, quindici ne aveva persi e tredici  guadagna adesso e sono 34 punti di vantaggio. E poi i gelidi silenzi di Raikkonen che finisce secondo di un niente dietro al tedeschino e bisogna vedere che cosa andrà a dire a Grosjean, terzo, che un po’ l’ha fatto penare prima di cedere posizione e però […]

  

F1, fai la tua pagella del Gp di Germania. La migliore finirà nel pagellone in edicola domani

  Dopo la confusa gara di Silverstone corsa  fra scoppi di gomme e disastri vari torna il pagellone fai-da-te di POLEmicamente. I volenterosi che avranno voglia e tempo lo sanno: qui c’è una pagina per tutti loro e i loro commenti. Come sempre, il più particolare o quello che a mio sindacabilissimo giudizio, sembrerà più interessante o ironico o tecnico o qualsiasi cosa, verrà da me avidamente utilizzato (citando doveroso copyright, cioè il vostro nome e cognome) nel pagellone su il Giornale in edicola domani.   BUON GP    

  

F1 Gp di Germania – Hamilton pole, le Ferrari a 2” fanno un catenaccio triste. Ma sognano l’impresa. Occhio…

  Tutti i big su morbide nel rush finale del Q3 ma non le Ferrari che fanno catenaccio e pensano al domani e indossano le dure (che qui sono gomme medie) e sono settima con Massa e ottava con Alonso. Là davanti, lontani, a quasi due secondi, Hamilton in pole e Vettel accanto a lui e Webber a seguire e a correre da F1 mica da catenaccio. Ai box, arrabbiatissimo per la supponenza uber alles del team Mercedes che gli ha fatto risparmiare gomme nel Q2, il povero Rosberg. Poteva essere in prima fila, è andato sotto la doccia in […]

  

Libere F1 in Germania, vola Vettel, Alonso trema e sorride. Dita incrociate: le gomme reggono

Per fortuna tutto ok. Per ora. Speriamo per tutto il Gp. Tutto ok perché le gomme morbide e medie portate in Germania con la correzione canadese (mescole 2013 e struttura in kevlar 2012 al posto dell’acciaio usato fino a Silverstone) hanno retto e non ci sono stati scoppi e per cui i piloti, per il momento, non hanno concretizzato (bisognerà vedere se poi, nel caso, lo farebbero veramente… sarebbe un gran gesto) la minaccia di non correre il gp al primo delaminarsi gommifero. Viste le aspettative, tutto ok anche in Ferrari dopo lo spaventone alonsiano del mattino, in senso elettrico, […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>