Cinque anni fa, qui, la sua prima vittoria.

Cinque anni dopo, qui, la sua numero 32.

Per cui Alonso sempre più distaccato e però raggiunto. Che poi è una contraddizione solo apparente.

Distaccato perchè Seb Vettel  domina e incassa altri 7 punti e si allontana verso il quarto mondiale  di fila, però raggiunto perché 32 sono esattamente le vittorie di Fernando.

Fernando leone, perfetto in gara e grande nel sorpasso alla Roggia su Webber e però secondo per manifesta inferiorità della rossa.

E adesso a interrogarci però su strategie e scelte e la decisione di restare in pista quella manciata di giri in più rispetto a Vettel al primo e unico pit che da un niente dietro al tedesco ha restituo la Ferrari 10 secondi lontana. L’obiettivo era avere gomme più fresche alla fine, mossa della disperazione. Come sarebbe finita se avessero fatto il pit subito? Probabilmente nella stessa maniera.

Mondiale finito salvo cose inenarrabili. Che non sono le frasi di Alonso via radio ma rotture, errori, disperazioni varie che potrebbero togliere le ali alle Red Bull.

Ma non sarebbe neppure giusto.

Comunque Vettel ha avuto il suo pensierino negli ultimi 10-15 giri, questione di cambio birichino. Poca roba. la Ferrari pagherebbe per avere quel tipo di guai e volare, volare, volare.

Detto ciò,

Alonso ha fatto il suo però a me, in questo giorno noiosamente monzese, resta sopratuttto l’immagine bella di un pilota meno talentuoso di nome Massa che ha fatto una partenza da urlo, che ha trainato come un mulo ieri il capo squadra, che probabilmente perderà presto anche il posto (e  ci sta anche), che dopo pochi giri ha lasciato il passo allo spagnolo, rivelandosi l’unico vero uomo squadra del team.

Mulo quando serve, veloce quando serve, sempre attento nel dire e parlare senza offendere i suoi uomini e la gente per cui lavora.

A voler provocare – lo premetto – vien quasi da dire un’immagine bella quella di Felipe. Perché nel bel mezzo di una Ferrari che si sfascia fra comunicazioni radio-cafone e un grandissimo pilota che purtroppo certe volte parla troppo e pensa poco e credo ormai comandi anche troppo,

ecco, Felipe si è dimostrato l’unico nel team ad avere le idee completamente chiare sul da farsi.

Per cui né scemi nè geni i ragazzi della Rossa.

Diciamo più semplicemente senza ali. Quelle sono della Red Bull.

Da parecchio tempo.

Troppo.

 arrivo
 1.  Vettel         Red Bull-Renault           1h18m33.352
 2.  Alonso         Ferrari                    +       5.4
 3.  Webber         Red Bull-Renault           +       6.3
 4.  Massa          Ferrari                    +       9.3
 5.  Hulkenberg     Sauber-Ferrari             +      10.3
 6.  Rosberg        Mercedes                   +      10.9
 7.  Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari         +      32.3
 8.  Grosjean       Lotus-Renault              +      33.1
 9.  Hamilton       Mercedes                   +      33.5
10.  Button         McLaren-Mercedes           +      38.3
11.  Raikkonen      Lotus-Renault              +      38.6
12.  Perez          McLaren-Mercedes           +      39.7
13.  Gutierrez      Sauber-Ferrari             +      40.8
14.  Maldonado      Williams-Renault           +      49.0
15.  Bottas         Williams-Renault           +      56.8
16.  Sutil          Force India-Mercedes       +     1 lap
17.  Perez          McLaren-Mercedes           +     1 lap
18.  van der Garde  Caterham-Renault           +     1 lap
19.  Bianchi        Marussia-Cosworth          +     1 lap
20.  Chilton        Marussia-Cosworth          +     1 lap

giro veloce Hamilton, 1:25.849

non classificati
Vergne         Toro Rosso-Ferrari           35
Di Resta       Force India-Mercedes         1

Mondiale Costruttori 
 1.  Vettel        222        1.  Red Bull-Renault          352
 2.  Alonso        169        2.  Ferrari                   248
 3.  Hamilton      141        3.  Mercedes                  245
 4.  Raikkonen     134        4.  Lotus-Renault             191
 5.  Webber        130        5.  McLaren-Mercedes           66
 6.  Rosberg       104        6.  Force India-Mercedes       61
 7.  Massa          79        7.  Toro Rosso-Ferrari         31
 8.  Grosjean       57        8.  Sauber-Ferrari             17
 9.  Button         48        9.  Williams-Renault            1
10.  Di Resta       36
11.  Sutil          25
12.  Perez          18
13.  Ricciardo      18
14.  Hulkenberg     17
15.  Vergne         13
16.  Maldonado       1
Tag: , , , , , , , , , , , , ,