Mentre il team Red Bull, nella foto, assiste al gran chelem di Sebastian Vettel e cioè vittoria, giro veloce, sempre in testa e pole, mentre l’extraterrestre germanico incassa la vittoria numero 33 in carriera su 114 Gp, allunga a 60, SESSANTA, punti il vantaggio sul secondo in classifica Alonso, mentre infila la tripletta consecutiva in quel di Singapore e il settimo successo stagionale, una mesta considerazione…

MA COSI’ NON VALE!!!

Non vale che ci abbiamo illuso per tutto l’anno di assistere a un mondiale solo… Perché i mondiali sono due. Sono sempre stati due.

Quello ufficiale e però un po’ scarsino quanto a iscritti, visto che ci corrono un solo pilota e una sola macchina,

e quello degli altri, i terrestri, dai, sì, quello stravinto dalla Ferrari e da Alonso.

Che oggi sono stati inutilmente meravigliosi, più che a Monza perchè là potevano far di più, forse, e qui molto meno.

Un secondo posto, il loro, che non vale oro, ma vale il cullarsi che il mondiale non sia ancora finito.

Però stiamo parlando del mondiale dei terrestri, quello ufficiale e stellare è cosa andata… andatissima salvo eventi quasi inenarrabili. Alla Ferrari servirebbe un viaggio spazio temporale per riagganciarlo… ma Alonso non è il comandante Kirk e Allison il vesuviano Spock.

Perché quando, come oggi,  Fernando e la Rossa fanno gara perfetta, quando Nando parte che meglio di così non si può, da settimo a terzo in un respiro, quando si realizzano due miracoli – per cui il doppio di quanto invocato alla vigilia – appunto la super partenza e poi la  safety car figlia del botto di Ricciardo a riaccorciare le distanze, quando anche la strategia a la va o la spacca funziona e alla fine si chiude a mezzo minuto dal vincitore…

ecco…

quando succede tutto questo allora vien proprio da urlare inutilmente, come bambini capricciosi che battono i piedi e vogliono la mamma, che no…

COSI’ NON VALE…

E invece vale tutto!

ps:

col mal di schiena e grande strategia, Kimi sul podio è stato un gran bel vedere.

Così all'arrivo
 1.  Vettel         Red Bull-Renault
 2.  Alonso         Ferrari
 3.  Raikkonen      Lotus-Renault
 4.  Rosberg        Mercedes
 5.  Hamilton       Mercedes
 6.  Massa          Ferrari
 7.  Button         McLaren-Mercedes
 8.  Perez          McLaren-Mercedes
 9.  Hulkenberg     Sauber-Ferrari
10.  Sutil          Force India-Mercedes
11.  Maldonado      Williams-Renault
12.  Gutierrez      Sauber-Ferrari
13.  Bottas         Williams-Renault
14.  Vergne         Toro Rosso-Ferrari
15.  Webber         Red Bull-Renault
16.  van der Garde  Caterham-Renault
17.  Chilton        Marussia-Cosworth
18.  Bianchi        Marussia-Cosworth
19.  Pic            Caterham-Renault
DNF  Di Resta       Force India-Mercedes
DNF  Grosjean       Lotus-Renault
DNF  Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari                   

Mondiale Piloti               Costruttori
 1.  Vettel        247        1.  Red Bull-Renault          377
 2.  Alonso        187        2.  Ferrari                   274
 3.  Hamilton      151        3.  Mercedes                  267
 4.  Raikkonen     149        4.  Lotus-Renault             206
 5.  Webber        130        5.  McLaren-Mercedes           76
 6.  Rosberg       116        6.  Force India-Mercedes       62
 7.  Massa          87        7.  Toro Rosso-Ferrari         31
 8.  Grosjean       57        8.  Sauber-Ferrari             19
 9.  Button         54        9.  Williams-Renault            1
10.  Di Resta       36
11.  Sutil          26
12.  Perez          22
13.  Hulkenberg     19
14.  Ricciardo      18
15.  Vergne         13
16.  Maldonado       1