Visto che mi sono stancato di criticare questa F1, visto che mi sembra di essere diventato un vecchio (e non lo sono)  acido (e non sono neanche questo)  che ce l’ha sempre con il mondo,

visto che oggi mi toccherebbe rifarlo e riesserlo,

oggi facciamo come i bambini.

Facciamo che si gioca.

Facciamo che oggi è il giorno del contrario.

Oggi bello vorrà dire brutto e brutto significherà bello.

Oggi ogni complimento sarà una bocciatura e ogni bocciatura un’esaltazione.

 

Si comincia.

 

BELLLLISSSSSIMO GRAN PREMIO di Abu Dhabi.

E che meraviglia di emozione quei quattro – superlativi –  giri veloci di fila segnati da Fernando Alonso sul finire, (5° al traguardo).

Più veloce di Vettel che ha vinto la gara ed è la numero 7 consecutiva (record eguagliato di Schumi, la 37 in carriera, la 11 dell’anno), Vettel che ha chiuso davanti a Webber di nuovo pirlato dal kers e a Rosberg ancora a podio.

CHE BELLI E BELLISSIMI quei 4 giri 4 a dimostrazione di potenza polimerica figlia delle gomme gialle e morbide che aveva solo lui in quei dieci giri finali.

CHE BELLO vedere una Ferrari così forte e vederla dominare così.

CHE BELLO vedere i sorpassi tutti figli dell’abilità dei piloti che in spregio a questa scellerata scelta regolamentare di una gomma che dura follemente l’intero Gp sono costretti a gestire e pensare e rischiare e fare la differenza con il talento e l’abilità. Per la verità ho trovato bruttini solo i sorpassi di Massa. Bruttissimo quello di Felipe al giro 26, quando ha passato di pelo e coraggio Hamilton e Sutil e a quel punto il suo ingegnere Smedley, per il disgusto, tanto ero brutta la manovra, ha detto una cosa sgradevolissima come “HOW SWEET… ” com’è dolce vedere simili manovre… Un vero pazzo. Uno che vede cose al contrario, che distorce la realtà..

 

Invece,

CHE BELLO vedere i piloti rischiare la pelle per colpa delle soste e non delle accelerazioni, come Alonso che sballonzola sui cordoli a 300 all’ora uscendo dal secondo disperato pit pur di stare davanti alla Toro Rosso di Vergne.

Toro?

Rosso?

Vergne?

CHE BELLO vedere finalmente una FERRARI ALL’ALTEZZA DELLA TORO ROSSO.

Ce l’ha fatta. Rincorsa terminata.

 

E adesso veniamo alle note dolenti.

Per la verità, UNA SOLA.

Questa:

CHE BRUTTO vedere Seb Vettel pirlare i giudici della Formula 1 e rifare le ciambelle fumanti come in India

ma “fuori dalla pista” come dirà lui.

E’ stato davvero l’unico BRUTTISSIMO momento di questo Gp.

Ah, dimenticavo… BELLLISSSIMISSSSIMO circuito quello di Abu Dhabi.

 Così al traguardo

 1.  Sebastian Vettel     Red Bull-Renault      1h38m06.106s
 2.  Mark Webber          Red Bull-Renault      +30.8s
 3.  Nico Rosberg         Mercedes              +33.6s
 4.  Romain Grosjean      Lotus-Renault         +34.8s
 5.  Fernando Alonso      Ferrari               +1m07.1s
 6.  Paul di Resta        Force India-Mercedes  +1m18.1s
 7.  Lewis Hamilton       Mercedes              +1m19.2s
 8.  Felipe Massa         Ferrari               +1m22.8s
 9.  Sergio Perez         McLaren-Mercedes      +1m31.1s
10.  Adrian Sutil         Force India-Mercedes  +1m33.2s
11.  Pastor Maldonado     Williams-Renault      +1m35.9s
12.  Jenson Button        McLaren-Mercedes      +1m43.6s
13.  Esteban Gutierrez    Sauber-Ferrari        +1m44.1s
14.  Nico Hulkenberg      Sauber-Ferrari        +1 lap
15.  Valtteri Bottas      Williams-Renault      +1 lap
16.  Daniel Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari    +1 lap
17.  Jean-Eric Vergne     Toro Rosso-Ferrari    +1 lap
18.  Giedo van der Garde  Caterham-Renault      +1 lap
19.  Charles Pic          Caterham-Renault      +1 lap
20.  Jules Bianchi        Marussia-Cosworth     +2 laps
21.  Max Chilton          Marussia-Cosworth     +2 laps 

giro veloce: Alonso 1m43.434

Piloti Costruttori
 1.  Vettel        347        1.  Red Bull-Renault          513
 2.  Alonso        217        2.  Mercedes                  334
 3.  Raikkonen     183        3.  Ferrari                   323
 4.  Hamilton      175        4.  Lotus-Renault             297
 5.  Webber        166        5.  McLaren-Mercedes           95
 6.  Rosberg       159        6.  Force India-Mercedes       77
 7.  Grosjean      114        7.  Sauber-Ferrari             55
 8.  Massa         106        8.  Toro Rosso-Ferrari         32
 9.  Button         60        9.  Williams-Renault            1
10.  Di Resta       48
11.  Hulkenberg     39
12.  Perez          35
13.  Sutil          29
14.  Ricciardo      19
15.  Vergne         13
16.  Gutierrez       6
17.  Maldonado       1

 

 

 

 

Tag: , , , , , , ,