I tifosi della Rossa sentitamente domandano: “Ma che cosa le abbiamo fatto di male per meritarci tutto ciò?”

Perché qui a Silverstone, notoriamente località balneare, spiagge e ombrelloni ovunque, pedalò e coccobello coccobello, è successo che incredibilmente si è messo a piovere.

Ma in modo inaspettato: cioè, era piovuto di notte, è piovuto di mattina, e non si sarebbe mai detto o pensato che sarebbe piovuto anche nel pomeriggio.

E adesso serve l’almanacco triste della formula uno, serve spulciarlo per bene alla ricerca dell’ultima volta che due Ferrari sono partite praticamente ultime in un Gran premio: 19° Alonso; 20° Raikkonen.

Nell’almanacco bisognerebbe anche controllare se l’impresa in passato sia stata frutto di sciocchezza grande come ieri. Cioè una puntata maldestra sul tavolo verde  della sorte, giusto un giretto all’inizio con le intermedie con la pista che andava asciugandosi, poi i due piloti rintanati come tartarughe nel guscio ferrarista in attesa di cosa?

Appunto: di che cosa?

La sciocchezza grande commessa dal muretto ferrarista è questa. Pat Fry, lo stratega, ha scelto di attendere e attendere e attendere quei 40” di troppo prima di girare. Ma per il Q1???. E di farlo senza aver segnato prima dei tempi dignitosi.Gli altri, intanto, toglievano le intermedie calzavano le gomme da asciutto e andavano a mettere fieno in cascina. Risultato: quando Alonso e Raikkonen sono usciti con le gomme da asciutto, a metà giro, s’è messo a piovere e arrivederci e grazie. Mancavano 30” alla fine del Q1.

Pirlati.

Accompagnati alla porta del Q1, anche i due della Williams, Massa e Bottas.

Questo mentre due Marussia andavano a chiudere il Q1 fra i primi sei.

Fernando dirà: “Se tutto va bene solo elogi, se tutto va male come oggi allora ecco  critiche e l’elenco degli errori come quello fatto qui. Io non posso prevedere la pioggia”.

Più ironico l’ex Massa, beffato dalla Williams: “Strategia sbagliata. E dire che la gente del mio team è inglese e di qu e dovrebbe conoscere i capricci del meteo”.

Fatto sta,

la Ferrari qui a Silverstone si è purtroppo ripresnetata nella versione nè geni né scemi o tutte e due.

Peccato.

Anche perchè, proprio complice il bagnato e un briciolo di accortezza, Fernando avrebbe potuto giocarsi carte importanti.

Per la cronaca, il Q3 è finito così:

rosberg
vettel
button
hulkenberg
magnussen
hamilton
perez
ricciardo
xxx