minardi

– di Gian Carlo Minardi

“Bienvenne au Quèbec” La Formula 1 si lascia alle spalle le stradine del principato per volare nel salotto di Gilles Villeneuve, e dar vita ad un Gran Premio in cui le insidie non mancheranno. A partire dalle condizioni meteorologiche, con vento e temperature pronti a cambiare velocemente, scompigliando le carte in casa dei team.

Parliamo di un circuito mezzo cittadino e mezzo permanente con poco grip e la Pirelli porterà SuperSoft e Soft. Presenza quasi assicurata per la Safety-car che ha fatto il suo ingresso nell’82% dei GP. Altre variabili di non poco conto: il layout richiede un basso carico aerodinamico coi motori pronti a tenere la farfalla aperta al massimo per il 60% del tempo, complice anche il secondo rettilineo più lungo dei mondiali in cui le vetture sfioreranno i 350 km/h, prima di una brusca frenata. I freni sono un’altra componente bella sollecitata (insieme al cambio), grazie alle altre cinque staccate dislocate lungo i 4361 mt. Consumi: parola che l’anno scorso faceva tremare i team. Tradizionalmente Montreal è uno dei tracciati con il più alto tasso di consumo. Anche se è stato compiuto un bel salto in avanti, resta un bel banco di prova.

A proposito di motori: dopo aver firmato il nuovo record di durata portando a termine la bellezza di 6 GP consecutivi con la medesima PU, la Mercedes si prepara a portare in pista una nuova unità con l’aggiunta di 50 cv

Sarà un gran premio certamente da vedere, anche in funzione di quanto successo a Montecarlo. Già due volte la Mercedes ha sbagliato strategia pagandone dazio, anche se nel Principato è caduta in “piedi”

Ancora una volta il dietro le quinte sarà animato da riunioni, così come successo quindici giorni fa. Carlos Ghosn e Bernie Ecclestone si sono trovati a discutere non certamente del Festival di Cannes o del Casinò, ma di un futuro che non si presenta così roseo, poiché coinvolge anche due team coi conti a posto come Red Bull e Toro Rosso. Si parlerà di come porre rimedio a decisioni che potrebbero rivelarsi eclatanti.

Tag: , , , ,