img_2551-1.jpg
-di Gian Carlo Minardi-

Viste le condizioni atmosferiche mi sarei aspettato qualcosa in più sul fronte dello spettacolo ,anche se errori, contatti e sorpassi non sono mancati. Lewis Hamilton è stato bravissimo a conquistarsi la prima vittoria stagione, con la complicità del box Red Bull durante la stop di Daniel Ricciardo.

Non è la prima volta che i ragazzi di Milton Keynes incappano in questi errori (e qualcosa dovrà essere rivisto) anche se si stanno confermando prepotentemente come seconda forza del mondiale, ai danni della Ferrari. Ricciardo consolida la sua posizione e rivitalizza questo mondiale. Nervoso Verstappen che incappa in troppi errori. Peccato perché stava facendo una bella rimonta
La delusione più grande arriva certamente dalla Ferrari. Un quarto posto, alle spalle della Force India, è veramente troppo poco. Dall’umore e dalle dichiarazioni del tedesco si era già intuito che qualcosa non stava andando per il verso giusto. E’ evidente il suo disappunto e i piazzamenti iniziano a stargli stretti. Il ragazzo inizia a scalpitare. Qualcosa nei confronti del team sta cambiando. Indecifrabile Kimi Raikkonen. Come si fa a commettere un errore di quel genere? Sottotono in tutto il fine settimana. La macchina avrà i suoi difetti, ma il divario col compagno è significativo. Lo “zero” costa punti importanti anche alla Ferrari in ottica Mondiale.
Tutta un’altra musica per la McLaren-Honda e Fernando Alonso. Attualmente il quinto posto equivale ad una vittoria. Iniziano a vedere la luce in fondo al tunnel.

Tag: , , ,