Per il gran premio di casa fella Ferrari, a Monza, c’è ancora tempo. Ce n’è molto meno per il gp di casa di Marchionne, fra tre giorni, domenica, a Montreal, Canada.

Pressione grande sulla Rossa, perché è così da sempre e perché lo è di più da quando Marchionne è diventato presidente, ha preso a far proclami vittoriosi e visite ingombranti, pressanti ai Gp.

Maurizio Arrivabene che conosce nel dettaglio i metodi sbrigativi del presidente perché quando venne fatto fuori Mattiacci ne ha discretamente beneficiato, sa che Montreal rappresenta un crocevia di molte cose e un concentrato di extramotivazioni. Forse anche per questo dopo il mesto Gp di Monte Carlo e la prima volta di una Ferrari giu dal podio quest’anno, ha parlato e anticipato novità importanti per  il corcuito dell’ile

Da domani sapremo qualcosa di più. Da domani capiremo quale conto alla rovescia è iniziato: se quello per il ritorno in alto o quello per un altro brusco ribaltone autunnale im sella al Cavallino.

Tag: , , , ,