img_2551-1.jpg

– di Gian Carlo Minardi –

In un gran premio opaco, l’ottima partenza di Sebastian Vettel è certamente uno dei segnali positivi, insieme alla bella difesa di Max Verstappen su Nico Rosberg e alla lotta ad alto livello tra Lewis Hamilton e il ferrarista, protagonisti di una battaglia a suon di decimi. Ancora una volta il Campione del Mondo non è stato perfetto al via facendosi sorprendere, ma con questa vittoria riapre decisamente il mondiale.

Non mi sento di criticare la scelta della Ferrari. Consolidato il secondo posto, il muretto della Ferrari ha provato il tutto per tutto con una strategia azzardata. Per provare a strappare la vittoria ad una Mercedes che resta superiore, come dimostrano i tempi sul giro, hanno provato qualcosa di diverso. Una mossa che andava fatta. Molto bravo comunque il tedesco che ha ottimizzato al meglio la sua Ferrari, come dimostrano i 59” di vantaggio (decisamente troppi) su Kimi Raikkonen, che chiude solamente al sesto posto. Che sia arrivato veramente il momento di guardarsi intorno?

Giro più veloce della corsa firmato da Nico Rosberg che poi ha avuto la sfortuna di trovare sulla sua strada un grande Verstappen che lo ha costretto all’errore proprio sul finale. La Williams ritrova il podio con Bottas, sfruttando al massimo gli errori altrui. Domenica Baku, circuito nuovo estremamente veloce con poche possibilità di errori.

Tag: , , ,