La PIAZZA per chi soffre – Non c’è speranza: il governo della F1 come la Ue e purtroppo come l’Italia

– Albert Zanna –  Caro Antonio Scarsella ma lei pensa che chi si è inventato, badi bene, inventato, non pensato (che sarebbe già un a attività intellettuale) i regolamenti tecnici degli ultimi anni, le follie dei pit stop concepiti come occasione di fare i sorpassi invece che la lotta sportiva fra piloti in pista, le tre sessioni di prove ad eliminazione, senza consentire alche al più sfigato dei piloti d’avere un colpo di genio e fare il giro più veloce durante una intera ora di prove cronometrate, la follia delle gomme contingentate, la follia di volere fare del populismo economico […]

  

La PIAZZA per chi soffre per la Ferrari e la F1 ridotte così: “Io le salverei così”

– Antonio Scarsella –  Sono sprofondato nella più immensa delusione della mia vita. E pensare che fino a qualche anno fa preferivo la F1 al calcio anche perché tifoso interista quindi potete immaginare la situazione. Passano gli anni e purtroppo andiamo sempre più giù. La Ferrari delle ultime stagioni assomiglia sempre più a una squadra di calcio: va male una gara, si cambia tutto e cosi si buttano anni di esperienza. In più, così facendo, va a finire che si rispecchia fedelmente la situazione economica e sociale di quest’Italia che vive nell’incertezza più assoluta. Bisogna trattenere i nostri cervelloni e […]

  

La F1 che non piace più e una piazza per tutti per… DIRLO

Ho letto le righe inviate da Albert Zanna, lettore di questo blog che non è un vero blog ma vorrei fosse una piazza dove tutti voi, come Albert, poteste scrivere e pubblicare i vostri pensieri certi di arrivare a migliaia di persone. Le righe del modenese doc Zanna mi hanno colpito, non potevano restare un semplice commento… dovevano diventare un articolo. Non ho fatto altro che copiarlo dentro Polemicamente. Per cui invito tutti voi a fare lo stesso. Se avete cose da dire o urlare (sempre nei dovuti modi), qui avete la vostra Piazza. Credo che avremo modo di commentare […]

  

Non amo più la F1 – Confessione di un vero modenese

  Albert Zanna Sono un modenese Ho iniziato a stare in mezzo a macchine sportive e da corsa fin da ragazzino quando, appassionato di aeroplani e con la fissa di pilotarli, andavo in autodromo, a Modena, dove c’era anche la sede dell’Aero Club. E li vidi e li conobbi tutti, da Enzo Ferrari, Luigi Bazzi, che era il suo meccanico più antico e fedele, Mauro Forghieri, Alvaro Soli, a tutti i piloti fino a Niki Lauda, ricordo in particolare Michael Parkes, grandissimo amico, che aveva il suo bimotore hangarato da noi, Da noi venivano tutti, Giovanni Volpi di Misurata con […]

  

Perché non amo più la F1

E’ tanto, troppo che non scrivo. Mi dispiace. Per i lettori, rigorosamente pochi ma rigorosamente buoni. E per aver lasciato per troppo tempo sulle spalle del caro amico Gian Carlo Minardi extra lavoro e l’impegno solitario di fare il punto sui Gp. Mi dispiace, davvero, però mi conosco ed è segno che questa F1 mi fa star male per come è ormai diventata assurda, finta, eterodiretta… Cosa dovrei scrivere? Forse che fa pena? Sì, fa pena. Come fanno pena le intemperanze di Verstappen, gli urletti isterici di Vettel. La Ferrari invece non fa pena. Mi fa rabbia perché non si […]

  

F1 Gp di Malesia – L’analisi post gara di MINARDI: “Vergognoso penalizzare certi sorpassi”

– di Gian Carlo Minardi –  Sembrava una gara anomala, ma la Formula 1 ha dimostrato di essere uno sport imprevedibile sia per le altissime temperature che hanno condizionato le strategie sia per la debacle di Hamilton, che ci ha regalato un bellissimo duello in casa Red Bull tra Daniel Ricciardo e Max Verstappen, concluso con la vittoria dell’australiano davanti al giovanissimo compagno che aveva chiesto strada. A Sepang la Red Bull ha consacrato la seconda posizione nel mondiale ai danni di una Ferrari che si è trovata a lottare con la sola macchina di Kimi Raikkonen. Il primo colpo […]

  

F1 – Gp d’Italia: Ferrari, assuefazione e impotenza: si festeggia un terzo posto come una vittoria…

Nico molto contento, Hamilton molto scocciato con se stesso per la partenza a gambero da primo a sesto, Ferrari molto qualcosa ma neppure lei sa esattamente cosa. Se essere felice per la doppietta di serie B, terzo Vettel e quarto Raikkonen, con un podio in casa che se non altro salva il salvabile o se essere infelice perché la strada per tornare a chiamare gare le gare è lunga, terribilmente lunga. Nico e Lewis dominano, fanno il bello e cattivo tempo e intanto si ignorano, Nico corre a farsi coccolare dai suoi, Seb fa lo stesso e corre ad abbracciare […]

  

F1 in Germania – E la Ferrari che balbetta nel Circus dovrà prendere esempio dalla sorellina che domina nel mondiale Endurance Fia Wec con Rigon e Bruni. Trionfatori proprio in casa #Mercedes

– Alberto Fusotto – Per una Ferrari che zoppica in F1, un’altra vince. Parliamo della Ferrari 488 GTE-Pro protagonista nel Campionato del Mondo Endurance FIA WEC che, sulla pista del Nurburgring, ha firmato una doppietta e il terzo successo nei primi quattro appuntamenti del World Endurance Championship con “Gimmi” Bruni e Davide Rigon, in coppia rispettivamente con gli inglese Calado e Bird Una 6 Ore corsa in rimonta per il team ufficiale AF Corse, dopo l’errore di strategia in qualifica soprattutto con la vettura numero 71. Pista bagnata e la pioggia intermittente hanno complicato il compito di squadre e piloti. […]

  

Gli spaghetti indigesti di Ecclestone e una provocazione: porti pure via la # F1 dall’Italia

Ecclestone come al solito ama stimolare i mal di pancia italiani. Cucinando frasi indigeste. Giorni fa aveva simpaticamente detto che “la Ferrari sta diventando di nuovo molto italiana…” Nel senso dei nostri difetti, non i pregi, nel senso della “spaghetti culture”, frase che a inizio anni Settanta, con la Rossa avara di vittorie, era molto in uso Oltremanica quando si parlava di Maranello.  Fermo restando che Oltremanica li fanno da schifo, gli spaghetti, resta il fatto che questo ennesimo sfottò, aggiunto all’ultima incursione fatta sul tema Gp di Italia si Gp d’Italia no inizia ad essere troppo. Big Bernie ha […]

  

#F1 – Due cose da dire sulla crisi #Ferrari e i 2 anni di #Marchionne

Non sara’ dopo Budapest. Non sara’ dopo il Gp di Germania. Ma sara’. Prima o poi sara’. Sergio Marchionne si siedera’ davanti a uno specchio e guardandosi dritto negli occhi sara’ costretto a fare il bilancio di queste sue prime due stagioni in sella al Cavallino. Lo farà con se stesso. Perché tutte le scelte sono state sue. Sarà un bilancio positivo? Negativo? Lasciamo al diretto interessato la risposta. Noi, i tifosi, e persino i non tifosi una rispostina ce la siamo gia’ data.   Ferrari bocciata. Ma non con il 4 in pagella di chi non studia o non ci […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>