DICO TUTTO – Gp d ‘India – L’analisi tecnica dell’Ingegner BENZING

–    Enrico Benzing – G. P. d’India – Divise tra i due filoni delle gomme “aggressivamente” (definizione dello stesso fabbricante) devastanti e dai ritocchi alle velocità significative per la motricità, le risultanze del G.P. d’India, nel parallelo con il G. P. di Corea, sono soltanto peggiorative. Gomme sbagliate, platealmente sbagliate. Pura Formula Ridolini, con 2-6 giri in gara! Tempi sul giro compromessi proprio da limitazioni al “grip” e alla motricità. E siccome il primo obbiettivo è quello di allargare lo sguardo all’intero arco stagionale, dedico questo primo diagramma dell’analisi all’Ing. Simone Resta, che, della Ferrari, è “Deputy Chief Designer”, […]

  

PAGELLIAMO INSIEME – India, Alonso disperso, Vettel fa il Vale, Grosjean da brutto anatroccolo a cigno, i vaffa fra Kimi e la Lotus

10 VETTEL Primo Fa simpatia. Vin­ce il 4° titolo mentre il team gli dice «non ti azzardare neanche di provar­ci a cercare il giro veloce…». Perché Seb è un discolo. Poi quella festa fu­mante sotto le tribune che in F1 è proibita e gli costerà ridicolo mini­processo e ridicola reprimenda. Un’adorabile carnevalata che forse lo renderà finalmente personaggio. Quanto alla gara,parte male,si arra­batta, cambia gomme dopo due giri e vien tristezza, per il resto zero sus­sulti. Tutto sotto controllo. 7 ROSBERG Secondo Pasticcia so­lo al primo giro quando insieme con Hamilton si fa pirlare da Massa. Per il resto corsa […]

  

Pole di Vettel in India, Alonso gioca a poker e preferisce scattare 8° con le medie, ma che tenerezza che fa il povero HULK ricco di talento ma… al VERDE

  Non lo so. Forse non voglio neppure saperlo. Non so se la scelta catenacciara della Rossa di far partire Alonso su gomme medie e quindi di rinunciare a star vicino a Vettel e compagnia una volta che (visti i tempi in Q2) pareva possibile, non so se sia da geni o scemi. E in fondo, a questo punto della stagione, non mi interessa neppure. Mi interessa invece quel povero ragazzo talentuoso che sta facendo di tutto, proprio di tutto, per dire al mondo “ehi gente guardate che ci sono…” e nessuno gli spalanca subito le porte e lo acchiappa […]

  

PAGELLIAMO INSIEME – Il gp degli ordini di squadra inutili. Povero Webber e povero Massa. Grosjean con la Lotus di Kimi

7 VETTEL Primo In qualifica non aveva il kers, ma in gara ha avuto quello e anche il solito fondo schiena quando Hamilton al via gli ha toccato l’ala anteriore che ormai si sa: oltre che di gomma è di acciaio e non è successo nulla. Visto che 90 punti di vantaggio sono pochi, il team l’ha aiutato umi­liando Webber tramite strategia rallentante. Quin­di NEIN! Niente 10 per Seb anche stavolta. 9 WEBBER Secondo Tenero Sciupone l’Austra­liano. Con le donne e con i motori. È il bellone del paddock e ricercatissimo dalle ragazze ma fidan­zatissimo e controllato a vista. Ha […]

  

DETTO TRA NOI – L’opinione di GIAN CARLO MINARDI: “A Suzuka una corsa senza storia e un dominio imbarazzante fra strane strategie (Webber) e i troppi nervosismi (Ferrari)

 -di Gian Carlo Minardi- Non c’è storia. Ancora un successo per Sebastian Vettel (nove centri in quindici appuntamenti, di cui cinque consecutivi) e per la sua Red Bull che, grazie al secondo posto di Mark Webber, firma una nuova doppietta. Una supremazia inarrestabile e imbarazzante. Ancora una volta hanno giocato al “gatto e al topo”. Vettel ha dato l’impressione di girare con il limitatore inserito fin quando non ha avuto la certezza di non aver riportato danni durante il contatto con Hamilton. Inserita la settima marcia si è sbarazzato della concorrenza andando a vincere l’ennesima gara, anche se con distacchi […]

  

Webber pole a Suzuka. Mark e Seb, Kimi e Romain, gli “SCAMBISTI” della F1. Solo in Ferrari è inutile

  Visto che super Vettel ha ipotecato da un pezzo tutto quanto, visto che il mondiale va ravvivato da qui al 24 novembre in Brasile, vorrei contribuire anche io alla causa. Massì, SCHERZANDOCI su. Massì, buttando lì un po’ di giocosi sospetti in ordine sparso. Non è il gioco dell’oca ma il gioco delle monoposto che sembra quasi passino di mano. Per esempio, quella di Vettel a Webber e quella di Raikkonen a Grosjean (dalla Corea). Uno lascia la F1 discretamente depresso e a mondiale praticamente assegnato torna a volare. L’altro annuncia scorbuticamente il contratto Ferrari e del francesino  compagno […]

  

DETTO TRA NOI – Gian Carlo MINARDI presenta il Gp del Giappone: “Pista vera, per uomini veri e… macchine vere. Quella volta che la McLaren ci fece un favore senza saperlo”

-di Gian Carlo Minardi-  Dopo gli ultimi appuntamenti corsi sui due circuiti più moderni in calendario , Singapore e Corea, la Formula 1 si appresta ad arrivare sul tracciato storico di Suzuka, teatro di sfide memorabili tra Senna e Prost ed in molte occasioni determinante per assegnare il titolo di Campione del Mondo. Suzuka è un tracciato “vecchio stile” caratterizzato da settori veloci e lenti con diversi spunti per i sorpassi, dove ogni errore si paga pesantemente; le vie di fuga non sono così ampie come negli impianti moderni.  Un circuito tosto per  piloti e macchine, potremmo aspettarci pertanto qualche […]

  

PAGELLIAMO INSIEME – La Red Bull è come PAPEROPOLI: c’è GASTONE Vettel e c’è PAPERINO Webber. Alonso non apprezza l’aiuto di Massa che prova a sbatterlo fuori. MASOCHISTA! Così gli tocca correre un intero Gp CALVARIO

8 VETTEL Primo Impeccabile. Esoli­tario perché «chi l’ha visto?».Ci sono vo­lute due safety car ( scoppio gomma di Perez, giro 32, fuoco Red Bull di Web­ber, giro 38, per farlo riapparire. Poi lui ha ingranato la marcia e via.Sparito di nuovo. Si avranno sue notizie più tar­di, urletti vari tagliando il traguardo. È da 10 ma non lo prende. Guida Red Bull. Troppo facile. 9 RAIKKONEN Secondo Ha il mal di schiena.Per cui senza avrebbe vin­to e doppiato tutti… Da 9° a 2°.È l’unico ferrarista che ha regalato un sorriso alla Rossa. Forse. Se il mal di schiena sparirà d’inverno. […]

  

DETTO TRA NOI – L’opinione di GIAN CARLO MINARDI:”Corea, Red Bull e dintorni. Due cose che non mi sono piaciute del Dr. Marko”

– Di Gian Carlo Minardi – Il Gran Premio di Corea, che si corre su un tracciato molto bello, è stato segnato dall’inesperienza dei commissari che si confrontano con competizioni di alto livello solo una volta l’anno. Questi episodi non vanno certamente a favore della Formula 1. Gli organizzatori dovranno porre rimedio, attingendo dai paesi vicini e con una maggiore esperienza dei commissari sportivi da affiancare ai locali Detto questo è stata una corsa segnata fin dalle prove libere da un nuovo strapotere Red Bull. Per lo spettacolo speriamo che i regolamenti 2014 (legati principalmente alla motoristica che alla componente […]

  

GP COREA Solo la Jeep di MR. BEAN sta davanti a Vettel. E’ Formula TRISTEZZA O Formula BARZELLETTA? Ma quella di Alonso e la Ferrari battuti dalla Sauber SENZA SOLDI e umiliati dalla Lotus CHE NON PAGA gli stipendi mica fa ridere…

  Nel Gran premio delle gomme che tornano a scoppiare, di Vettel che non ha mai smesso di dominare, di Webber che continua a dirottare su di sé tutte le sfighe indirizzate verso la Red Bull, di Alonso e la Ferrari sesti che si perdono spersi, di Massa che prova ad aiutare finalmente il compagno cercando di buttarlo fuori alla prima curva così da evitargli una corsa  calvario tutta spesa a lottare e perdere con la Sauber e la Mercedes, in questo Gran premio si erge supremo e meraviglioso lui, Mr Bean, sorpreso a guidare il suv dei pompieri usciti, […]

  

il blog di Benny Casadei Lucchi © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>