Era prevedibile. Sentenza moscia, sentenza farsa quella di assoluzione camuffata da buffetto a Mercedes e Pirelli. Sentenza da schiena piegata, sentenza genuflessa innanzi all’interesse supremo di non alterare la casa uber alles in quanto unico grande costruttore presente con nome e cognome nel mondiale F1. Però è già ALTA TENSIONE. Infatti ecco che iniziano i primi tafferugli. La prima, solo verbalmente, era stata la Ferrari la sera stessa della non sentenza, affidando il verbo al Grillo Rampante che firma i comunicati spinosi: ” Tutto questo fa venire in mente al Grillo che se si trovasse mai a gestire una squadra […]