Tu credi che venerdì succederà davvero qualcosa?, chiedeva Enrico Vaime stamattina a Tiziana Panella durante “Coffee Break” su La7. Venerdì dovrebbe essere varato il decreto per la sospensione dell’Imu di cui si parla dal giorno dell’insediamento del governo Letta. Vaime guardava sornione la Panella e insisteva, per chi non avesse capito: un decreto, un decretino, vedremo… Lo scetticismo serpeggia nei pistolotti dei conduttori e editorialisti televisivi. Soprattutto la parola tabù è “pacificazione”. Questo governo di colombe sia Pdl che Pd non sta bene a una parte consistente degli opinionosti in attività su La7. Venerdì scorso Gad Lerner interrogava gli ospiti del suo “Zeta” sulla credibilità dell’obiettivo della pacificazione dopo vent’anni di muro contro muro. La partita giocata da “Servizio pubblico” in modo particolare da Marco Travaglio, uno che già in passato rivendivava “il diritto all’odio”, è chiara a tutti. Grillo non va in televisione, ma anche se non perde occasione per attaccare certi conduttori, l’opposizione al governo Letta è televisivamente molto ben rappresentata in tutte le sue sfumature. Dall’antipolitica diffusa alla sinistra giustizialista fino a quella antagonista. Movimento Cinque Stelle e Sinistra ecologia e libertà continueranno ad alzare i toni, demonizzando le colombe Letta-Alfano la pacificazione non deve passare. Perché altrimenti, l’opposizione potrebbe essere di lunga durata.

Tag: , ,