Non mi ricordavo neppure dell’esistenza di Jovanotti for president. E’, anzi forse è meglio dire era, il primo album dell’oggi arcinoto Lorenzo Cherubini. Correva l’anno 1988, qualcuno di voi probabilmente non era ancora nato, qualcun altro era già troppo grande per acquistare una musicassetta di questo genere. Perché il Jovanotti d’allora era tutta un’altra roba rispetto al trombone di oggi. Non aveva ancora preso una sbandata per il terzomondismo e la sinistra No global e pauperistica. Se qualcuno gli avesse citato il verso che avrebbe scritto sei anni dopo (questo terrificante verso: “Io credo che a questo mondo esista solo […]