La Rai spegne sessanta candeline. Il 3 gennaio del 1954 vengono andate in onda le prime trasmissioni regolari. Sessant’anni di successi, ma anche sessant’anni di contiguità con la politica (come ha ricordato sul Giornale di oggi Alessandro Gnocchi) e di sprechi. Senza discutere l’innegabile ruolo educativo della televisione pubblica nel nostro Paese, basti pensare alle lezioni del maestro Alberto Manzi, dopo aver spento le sessanta candeline sulla torta di viale Mazzini, urge fare una riflessione. Sul ruolo della Rai, sulla sua occupazione politica, sull’iniquità del canone e sulla necessità di avere tre reti statali. Per non parlare degli sprechi… Su […]