LA TIGRE BIANCA

Quando impari a riconoscere ciò che è bello in questo mondo, smetti di essere uno schiavo. Il riscatto del misero non sempre è materia da psicologi. Confina e sconfina, spesso, con varie attività. Si veste di analisi sociologiche. Geopolitiche. Economiche. Ha riflessi letterari. Storie da raccontare in una sera di lacrime. E puzza di vendette colorate. Balram (Adarsh Gourav) è un pezzente nato e vissuto in uno slumdog, bassifondi che di più bassi e fondi c’è  solo l’abisso. Della disperazione, però. Dignitosa ma pur sempre disperazione. Il mondo che vedono i suoi occhi filtra attraverso i vetri dell’unica auto che […]

  

LEZIONI DI PERSIANO

Quel libro, Gilles, non lo aveva nemmeno mai letto. E nemmeno poteva farlo perché scritto in una lingua a lui incomprensibile. Il farsi, ossia persiano. Eppure quel libro, a Gilles, ha salvato la vita. È bastato averlo in mano, millantare conoscenze di quell’idioma e provenienza mediorientale della Persia che fu, per essere risparmiato a una fucilazione sommaria, della quale tutti i suoi compagni di rastrellamento sono rimasti vittima. È il destino della Francia del ’42 e quell’uomo sotto falso nome viene consegnato a un ufficiale che comanda il campo di concentramento. Il caso gli è amico e l’implacabile Klaus Koch, […]

  

PIECES OF A WOMAN

Perché non hai voluto vivere….     Non sono i cuori a stabilire quanto dura un amore. Forse, talvolta, nemmeno a dire se sia vero amore. È dunque mortale un sentimento, verrebbe da chiedersi e la risposta sarebbe affermativa dal momento che la fine scioglie tutto, anche da una prospettiva religiosa. Tuttavia, capovolgendo la domanda in una chiave diversa, se cioè una morte può soffocare un affetto, il tema è più dibattuto. L’ultimo tassello in ordine di tempo, viene da Pieces of a woman di Kornél Mundruczò, l’autore ungherese dello splendido ma drammaticissimo White god – Sinfonia per Hagen e Una luna chiamata […]

  

SYLVIE’S LOVE

Un uomo entra in un negozio di dischi, l’idea di comprare un ellepì però è secondaria. E nemmeno quella di agganciare la ragazza alla cassa è quella giusta perché il giovane sta semplicemente cercando impiego. New York anni Cinquanta è molto diversa dalle crisi attuali e quello sconosciuto non solo trova il lavoro che cercava ma perfino l’amore del caschetto corvino di quella fanciulla. Sembrerà pure un sogno e in parte lo sarà ma la vita sa frantumare i sogni con la stessa disinvoltura con cui il cinema è capace di plasmarli. E allora il mistero di Sylvie’s love di Eugene […]

  

NOUR

Mille storie e mille vite. Lampedusa non è solo un porto e nemmeno soltanto una porta d’ingresso. Assomiglia a una biblioteca di biografie di sconfitti. Denominatore comune fra chi non ce la fa e chi sopravvive – o non è mai stato in pericolo – ma nulla ha capito di ciò che accade sotto i propri occhi. Una delle più belle isole del Mediterraneo è il capolinea della conoscenza. E della salvezza. Poco comprende chi vi approda e meno ancora chi soccorre i disperati del mare. Nour di Maurizio Zaccaro racconta la vita di Pietro Bartolo, medico di quel lembo di […]

  

MANK

  Non si può cogliere la vita di un uomo in due ore, il massimo che si può sperare è dare l’impressione di averlo fatto.   Hollywood anni Trenta era una piscina di squali. Stranamente non erano solo i soldi a muovere gli appetiti dei pescecani. C’era il potere. La fama. Lo specchio delle brame condannato a dire chi era il genio del reame. Il meccanismo che pone l’uomo al centro di un universo, intorno al quale ruotano i pianeti. Visibilità. Egocentrismo. E Mank di David Fincher – già autore de L’amore bugiardo, Il curioso caso di Benjamin Button e The social […]

  

AMERICAN WOMAN

Una donna che ha perso tutto già in partenza sa ricominciare. Una donna che continua a perdere tutto, non per proprie responsabilità, e ha ancora voglia di ripartire da zero sfida la vita e il destino. E Deb (Sienna Miller già ammirata in American sniper e Il sapore del successo) è una che non si arrende tanto facilmente. La sua è una storia attuale, fatta di abbandoni prima ancora che di abbracci. E si ritrova ragazza madre, con una figlia che inciampa nel passato di quella materna figura e lo fa proprio. Ha un figlio da uno sbandato e si ritrova randagia in casa […]

  

ELEGIA AMERICANA

  Noi siamo il posto da cui veniamo ma scegliamo ogni giorno chi diventeremo Dall’Ohio al Kentucky, viaggio nel midwest americano dove la frontiera è lontana anni luce ma la catena degli Appalachi è lì, simulacro naturale di una Provincia dove si muore poveri e contadini. E in molti, quelle montagne, le hanno lasciate proprio per cercare fortuna. Spesso nemmeno l’hanno trovata. Migranti dell’interno. E di una disperazione che ha il sapore aspro della fame e della miseria. La sofferenza non ha colore. E questa è l’impronta di Elegia americana il film di Ron Howard per Netflix, un’arrabbiata poesia di reduci insoddisfatti. […]

  

“Il talento del calabrone”: va in onda la disperazione di un uomo sconfitto

Il calabrone ha le ali più piccole del corpo, per questo non può volare. In realtà vola perché non sa di non poterlo fare.   Talento strano quello della vespa crabro, più comunemente nota come calabrone. Una sorta di sfida alle leggi della fisica. Eppur si muove. Al contrario di Carlo, docente di fisica e sconfitto dalla vita e dagli eventi.  Uno che, in rapporto all’insetto, si è buttato via. Così, mentre quello che non potrebbe muoversi sconfigge perfino la propria anatomia, correggendone la fisiologia, colui che invece è libero di ogni movimento è in realtà bloccato. Chiuso dentro di […]

  

“Waiting for the barbarians”: identikit del nemico che non c’è

Sette giorni in una fortezza con il fiato del nemico addosso. Ma chi sarà mai questo rivale del quale non si vede né traccia né ombra. Un mistero per il Magistrato (Mark Rylance, premio Oscar come miglior attore non protagonista ne Il ponte delle spie) e, tutto sommato, anche per il colonnello Joll (Johnny Depp) cui spetta l’obbligo di un’ispezione per accertare il corretto operato del rappresentante di un governo assente. Inizialmente, il rapporto fra i due è un misto di subordinazione e collaborazione fino a trasformarsi in una scacchiera dove il Magistrato e l’ufficiale cercano di scoprire chi mai […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>