Resta ancora qualche barlume di speranza in questo mattatoio che si chiama umanità…             Fasti di un passato lontano. All’ombra di un presente decadimento. Il Grand Hotel che fu. Tempio di regali passaggi. Testimone di una Storia incompiuta. Un perenne divenire come le singole piccole vite che, dagli stanzoni del Grand Budapest Hotel, sono uscite ed entrate. Covando speranze. Cercando sesso. Inseguendo ricchezze. Pretendendo popolarità. Imbrogliando attenti o perfidi  tutori della legge. Perfino sparando. Amando. Proteggendo. E proteggendosi. Compiendo scalate sociali. Economiche. Finanziarie. Un non luogo e una non terra, forse perfino una non realtà. […]